Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità

I 10 migliori modi per trascorrere una giornata estiva nel Lecchese

Una gita veloce, un'escursione o una visita a un monumento: ecco una serie di consigli per impegnare il proprio tempo nel nostro territorio

Trascorrere una giornata estiva quando si ha un po' di tempo libero è uno dei piaceri della vita. Nel Lecchese le possibilità sono numerose e sceglierne una non è mai semplice. Abbiamo selezionato dieci ipotesi per una gita veloce, un'escursione o una visita a un monumento. Naturalmente non si tratta di una classifica ma soltanto di consigli a cura della nostra redazione.

Tuffo nelle acque del lago

spiaggia oro bellano-2

Un bel bagno rigenerante è sempre la prima opzione, perché più semplice e immediata: è necessario soltanto individidare una spiaggia fra le tante offerte dai comuni lecchesi che si affacciano sul lago, dotarsi di asciugamano, un po' di acqua da bere e magari della frutta fresca. Sperando di trovare un parcheggio libero, considerato il grande afflusso di bagnanti che caratterizza la stagione estiva sul Lario.

Gita in battello

battello oliveto lario

Partenza da Lecco, destinazione centro lago. Nessuno può dire no a una gita in battello. Durante la stagione estiva le corse sono numerose sia in settimana sia nel weekend. Non solo Bellagio e Varenna, le perle del lago; il romanticismo si cela nel viaggio stesso fra le onde, con la possibilità di ammirare i paesi della riviera nella loro unicità, e ancora le montagne, le ville e le antiche dimore del territorio.

Visita a Villa Manzoni

Villa Manzoni Lecco (4)-2-2

La Villa, in stile neoclassico, era la residenza paterna di Alessandro Manzoni, luogo simbolo del legame tra lo scrittore e Lecco. È oggi sede museale, parte del SIMUL. "La visita alla villa del Manzoni che conserva alcuni arredi e documenti dell'epoca, è piacevole e d'atmosfera", scrive una visitatrice su TripAdvisor.

Piani Resinelli: anello del Parco Valentino e Belvedere

lecco alto belvedere piani resinelli4-2

I Piani Resinelli costituiscono da sempre uno dei luoghi più affascinanti, con i loro silenziosi sentieri tra i boschi. La passeggiata del Parco Valentino, ad anello, dura circa un'ora, a un'altitudine superiore ai mille metri, per un dislivello di 171 metri. La partenza è proprio dalla località che sovrasta, come un balcone naturale, Lecco e i suoi laghi, e che ultimamente si è arricchita di una terrazza panoramica, al Belvedere, in grado di offrire una veduta unica di Lecco, del lago e della Brianza, sporgendosi fino a dieci metri nel vuoto.

Acquapark a Dervio

Acquapark Dervio-2

Un pareco acquatico per trascorrere una giornata al lago ma divertendosi. L'Acquapark di Dervio è il primo nel nostro territorio ed è aperto tutti i giorni dalle 11 alle 19 sino a settembre. Si tratta di un'area di 500 metri quadrati in località Foppa fatti di scivoli, trampolini, ostacoli per un'esperienza unica sull'acqua, un divertimento per tutte le età.

Godersi il tramonto sul Matitone

Il tramonto dietro il Matitone Marino Bonacina

Il Campanile di San Nicolò è la seconda torre campanaria più alta d'Italia e una delle più alte di tutta Europa, con i suoi 96 metri d'altezza e 380 gradini. Oggi è possibile salire fino alla sommità del campanile, dove si trova un terrazzo panoramico. Chiamato "il Matitone" per la sua singolare forma appuntita, il Campanile è uno dei simboli della città di Lecco, uno dei suoi monumenti più amati. La sua sagoma si staglia sopra la città, e lo rende immediatamente riconoscibile anche quando si arriva dal lago. Ammirare il tramonto da lassù è imperdibile.

Camminata sul Sentiero del Viandante

Sentiero Viandante cartelli (1)-2

Il re del trekking e delle escursioni nel Lecchese è senza dubbio lui, il Sentiero del Viandante: un percorso che dall'inizio a Lecco risale il lago a mezza costa conducendo sino alla provincia di Sondrio. In tutto, 45 chilometri di continui saliscendi sulle rive del Lario, in uno scenario che offre vedute da mozzare il fiato tra lago e montagna. Per gli amanti del trekking è l'ideale: è possibile infatti percorrerne singoli tratti a proprio piacimento, sfruttando i vicini collegamenti ferroviari lungo i comuni della riviera. Chi vuole percorrerlo nella sua totalità può invece suddividerlo in quattro-cinque tappe. Le attrazioni lungo il Viandante non si contano, tra bellezze naturali, beni achitettonici, ville nobiliari, borghi caratteristici.

Rinfrescarsi all'Orrido di Bellano

Bellano Orrido maggio 2021 (27)-2

Percorrere la passerella all'Orrido di Bellano è il modo migliore per gestire le mille emozioni offerte dalla gola naturale formata dallo scorrere impetuoso del Pioverna. E all'ombra, tra gli anfratti bellanesi, si può trovare riparo dal sole e dalla calura. La struttura negli ultimi mesi si è arricchita di un nuovo tratto di passerella che conduce sino all'imponente cascata.

A colpi di pedale lungo l'Adda

Parco Adda 1-2

Due cuori e due selle... una delle attività preferite degli innamorati - ma non solo - è un itinerario in bicicletta. Fra i migliori percorsi, nel Lecchese, c'è sicuramente la pista ciclabile dell'Adda. Dal rione di Pescarenico si pedala fino a Pescate, Garlate, quindi volendo si può allungare il percorso fino a Brivio e poi a Trezzo d'Adda, sempre costeggiando il fiume. Il panorama è gradevole e ricco di suggestioni.

Trail della Tenaglia

Trail Tenaglia-2

Per chi non vuole stare fermo e sente la necessità di muoversi, correndo o camminando, ecco un trail di 12 chilometri nei dintorni di Lecco, circa 500 metri il dislivello. Partenza dal centro, salita verso il rione di Germanedo, quindi deviazione per il Ponte della Tenaglia, da dove si raggiunge località Deviscio. Si corre fino a Malnago, per poi scendere ad Acquate e tornare in centro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 10 migliori modi per trascorrere una giornata estiva nel Lecchese

LeccoToday è in caricamento