Appalto pulizie Asst Lecco: «Incremento orario è solo un primo passo»

Incontro tra sindacati e Dussmann/Orso Blu: la misura di questo primo incremento si aggira a seconda dei casi tra il 10 e il 15% dei monte ore applicati fino a oggi. Sospeso lo sciopero

Filcams Cgil, Fisascat Cisl e Uiltucs hanno incontrato nella giornata di ieri le società Dussmann e Orso Blu, e dopo un lungo incontro hanno preso atto che a oggi le società procederanno con decorrenza dal 1° marzo con un primo, lieve, aumento degli orari contrattuali. 

La misura di questo primo incremento si aggira a seconda dei casi tra il 10 e il 15% dei monte ore applicati fino a oggi, il che significa nei fatti la restituzione di poco più di un terzo del monte ore tagliato dalle società al momento dell'avvio della loro gestione dell'appalto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dussmann, «il nuovo appalto si avvicina nell'importo al precedente»

«Durante l'incontro - spiegano i organizzazioni sindacali, a nome di Marco Paleari, Tina Coviello e Roberto Pennati - abbiamo ottenuto garanzie circa il fatto che questo incremento può essere considerato una sorta di "acconto" poiché confidiamo che ne seguirà un altro, a seguito del perfezionamento formale del contratto tra le società e Asst, e l'avvio di una nuova 
organizzazione del lavoro che dovrebbe essere più puntuale rispetto ai servizi svolti e riconosciuti. Come organizzazioni sindacali abbiamo ritenuto che, seppur insufficiente rispetto al "dovuto", questo può essere considerato un primo passo che almeno parzialmente dà un segnale di possibile ripristino di condizioni contrattuali dignitose. Nell'ambito di questa nuova fase del negoziato abbiamo quindi dato a Dussmann/Orso Blu poco più di un mese, ad aprile, per verificare la possibilità di riconoscere un secondo incremento. Vista la possibile evoluzione della situazione abbiamo ritenuto di sospendere lo sciopero e le altre iniziative proclamate e rimandarle a una data futura nel caso in cui non si addivenisse a un ulteriore, e più soddisfacente, incremento. Per questo motivo si conferma comunque lo stato di agitazione e si invitano le lavoratrici e i lavoratori di questo appalto a non desistere e a tenersi pronti comunque alla mobilitazione».

Lavoratori di Dussmann del Manzoni, assemblea fuori dall'ospedale

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Dove gustare un buon aperitivo a Lecco

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Carabinieri in forze ed elicottero nei cieli di Calolzio, serrate ricerche per trovare il presunto omicida di Olginate

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento