Inflazione

Caro vita: Lecco tra le città italiane in cui costa di più

Il peso dell'inflazione si fa sentire: +6% a settembre

Aumenti sensbili per i lecchesi. L'Istat ha reso noti i dati territoriali dell'inflazione di settembre, in base ai quali l'Unione Nazionale Consumatori ha stilato la classifica completa di tutte le città e delle regioni più care d'Italia, in termini di aumento del costo della vita. Non solo, quindi, delle città capoluoghi di regione o dei comuni con più di 150 mila abitanti. In testa alla graduatoria, Genova dove l'inflazione tendenziale pari a +7,3%, la più alta d'Italia, si traduce nella maggior spesa aggiuntiva su base annua, equivalente a 1591 euro per una famiglia media.

Medaglia d'argento per Milano, +5,8% su settembre 2022 e un incremento di spesa pari a 1575 euro a famiglia. Sul gradino più basso del podio Alessandria che con +7%, la seconda inflazione più alta d'Italia ex-aequo con Brindisi, ha una spesa supplementare pari a 1555 euro annui per una famiglia tipo. Poi ben tre città della Lombardia: Lodi al quarto posto, +6,1% e una stangata pari a 1548 euro, seguita da Lecco (+6%, +1523 euro) e Varese (+5,7%, +1503 euro). Seguono Siena e Grosseto, entrambe con +6,6%, la 4° inflazione più alta del Paese,  +1488 euro, al nono posto  Torino (+6,2%, +1426 euro). Chiude la top ten Firenze (+6,1%, +1423 euro).

Potenza la città virtuosa

Sull'altro fronte della classifica, la città più virtuosa d'Italia in termini di spesa aggiuntiva più bassa è sempre Potenza, con l'inflazione più bassa del Paese (+3,4%) e dove in media si spendono "solo" 671 euro in più all'anno. Al 2° posto Caserta, (+3,8%, +739 euro). Medaglia di bronzo Reggio Calabria (+4,2%, +784 euro). Bene anche Trapani (+4,3%, +820 euro), Bari al quinto posto (+4,8%, +823 euro), Catanzaro, Campobasso, Ancona, prima città del Centro e Reggio Emilia, prima città del Nord. Chiude la top ten delle migliori, Pescara, +4,4%, +895 euro.

Lombardia: +5,3%

In testa alla classifica delle regioni più "costose", con un'inflazione annua a +7,1%, abbondantemente la più alta d'Italia, la Liguria che registra a famiglia un aggravio medio pari a 1465 euro su base annua. Segue la Lombardia, dove la crescita dei prezzi del 5,3% implica un'impennata del costo della vita pari a 1377 euro, terzo il Piemonte, +6,2% e 1354 euro. La regione più risparmiosa è ancora una volta la Basilicata, +3,4%, pari a 658 euro, seguita dal Molise (+4,7%, +861 euro). Medaglia di Bronzo per la Puglia (+5,4%, +874 euro).

Tabella n. 1: Classifica completa delle città più care, in termini di spesa aggiuntiva annua (in ordine decrescente di spesa)

N.

Città

Rincaro annuo per famiglia media (in euro)

Inflazione annua di settembre

1

Genova

1591

7,3

2

Milano

1575

5,8

3

Alessandria

1555

7

4

Lodi

1548

6,1

5

Lecco

1523

6

6

Varese

1503

5,7

7

Siena

1488

6,6

7

Grosseto

1488

6,6

9

Torino

1426

6,2

10

Firenze

1423

6,1

11

Mantova

1422

5,6

12

Cuneo

1400

6,3

13

Perugia

1378

6

14

Livorno

1375

6,1

14

Pisa

1375

6,1

16

Venezia

1371

5,7

17

Como

1345

5,1

18

Imperia

1342

6,7

19

Novara

1333

6

20

Terni

1332

5,8

21

Bergamo

1318

5

22

Massa-Carrara

1307

5,8

23

Modena

1305

5,4

24

Pavia

1292

4,9

25

Viterbo

1268

5,6

26

Benevento

1264

6,5

27

Lucca

1262

5,6

27

Pistoia

1262

5,6

29

Vicenza

1257

5,4

30

Bolzano

1249

4,7

31

Padova

1233

5,3

32

Bologna

1222

4,9

33

Roma

1218

5,2

34

Ravenna

1208

5

34

Rimini

1208

5

36

Arezzo

1195

5,3

37

Treviso

1187

5,1

38

Trieste

1184

5,1

38

Ferrara

1184

4,9

40

Vercelli

1168

5,5

41

Aosta

1163

4,7

42

Piacenza

1160

4,8

42

Forlì-Cesena

1160

4,8

42

Brindisi

1160

7

ITALIA

1152

5,3

45

Olbia - Tempio

1152

6,4

46

Biella

1147

5,4

47

Verona

1140

4,9

48

Brescia

1134

4,3

48

Cremona

1134

4,3

50

Palermo

1132

5,7

51

Messina

1125

5,9

52

Udine

1114

4,8

52

Pordenone

1114

4,8

54

Napoli

1113

5,5

55

Teramo

1098

5,4

56

Rovigo

1094

4,7

57

Belluno

1092

4,9

58

Ascoli Piceno

1077

5,7

59

Siracusa

1068

5,6

60

Cosenza

1046

5,6

61

Gorizia

1044

4,7

62

Macerata

1039

5,5

63

Catania

1032

5,2

64

Cagliari

1014

5,4

65

Sassari

1008

5,6

66

Avellino

973

5

67

Parma

967

4

68

Trento

942

3,6

69

Caltanissetta

896

4,7

70

Pescara

895

4,4

71

Reggio Emilia

894

3,7

72

Ancona

875

4,4

73

Campobasso

842

4,6

74

Catanzaro

840

4,5

75

Bari

833

4,8

76

Trapani

820

4,3

77

Reggio Calabria

784

4,2

78

Caserta

739

3,8

79

Potenza

671

3,4

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Istat

Tabella n. 2: Classifica delle regioni più care, in termini di spesa aggiuntiva annua (in ordine decrescente di spesa)

N.

Regioni

Rincaro annuo per la famiglia media (in euro)

Inflazione annua di settembre

1

Liguria

1465

7,1

1

Lombardia

1377

5,3

3

Piemonte

1354

6,2

4

Umbria

1333

5,9

5

Toscana

1307

5,9

6

Veneto

1167

5,1

7

Valle d'Aosta

1163

4,7

8

Lazio

1157

5,2

ITALIA

1152

5,3

9

Emilia-Romagna

1118

4,7

10

Friuli-Venezia Giulia

1096

4,8

11

Trentino Alto Adige

1065

4,1

12

Sardegna

1022

5,8

13

Sicilia

1009

5,4

14

Marche

994

5,1

15

Campania

991

5,2

16

Abruzzo

958

4,8

17

Calabria

896

4,9

18

Puglia

874

5,4

19

Molise

861

4,7

20

Basilicata

658

3,4

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Istat

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro vita: Lecco tra le città italiane in cui costa di più
LeccoToday è in caricamento