rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Attualità Val San Martino / Via Padri Serviti

Lavello, parla il nuovo gestore: "Le mie idee per rilanciare bar e albergo"

Mario Sesana si occuperà della parte ricettiva del monastero: "Attueremo progetti di vario tipo utilizzando gli spazi concessi a 360 gradi. Coinvolgeremo professionisti locali e associazioni"

Dopo la firma del contratto che suggella l’accordo con la Fondazione di Santa Maria del Lavello, il nuovo gestore Mario Sesana illustra i suoi progetti per valorizzare i servizi di bar e albergo inseriti nel complesso del monastero. La convenzione - definita anche in base alle indicazioni del Comune di Calolziocorte e della Provincia di Lecco - preceve un affitto di 9 anni più 9.

Il legame affettivo con il Lavello

Sesana, noto sul territorio perché proprietario del bar “Mojito” di viale Turati a Lecco e del ristorante “Il Barcaiolo” a Pescarenico, si ritiene soddisfatto della conclusione dell’accordo, le sue origini calolziesi lo rendono particolarmente orgoglioso di poter operare presso il complesso del Lavello anche per un legame affettivo, è un luogo vicino al quale è cresciuto e che ha frequentato fin da piccolo. "Ciò che ha destato il mio interesse per la struttura del Lavello - spiega Mario Sesana - non è stata solo la possibilità di sviluppare un'attività commerciale legata a bar e hotel, ma anche di strutturare un progetto ben più ampio con la finalità di inglobare l'accoglienza turistica e la valorizzazione del luogo e del territorio".

"Vogliamo incentivare la presenza di pubblico locale e non"

Moijto Sesana-2

"Non mi sono 'imbarcato' da solo in questa avventura, ma al mio fianco ci sono differenti professionalità che coadiuveranno aree diverse e porteranno avanti progetti di vario tipo, perché in realtà la mia intenzione è quella di utilizzare gli spazi che ci sono stati concessi sfruttandoli a 360 gradi - aggiunge il nuovo gestore di bar e hotel del monastero - Da quando abbiamo deciso di partecipare al bando di concorso, abbiamo iniziato ad intessere trattative ed alleanze con professionisti e imprenditori per poter vagliare ed organizzare proposte per un’offerta il più variegata possibile, al fine di incentivare la presenza di un pubblico non solo locale, ma ad ampio spettro".

"Partiremo con il bar: insieme al caffè anche sorrisi e cordialità"

"Durante il periodo di attesa della firma abbiamo fatto tutti i sopralluoghi necessari per renderci conto dello stato dell’arte della struttura, abbiamo quindi iniziato a progettare e pianificare gli interventi che ci permetteranno di dare il via alle attività - precisa inoltre Sesana - Essendo rimasti molto a lungo inutilizzati, gli ambienti hanno bisogno di alcuni interventi, più o meno importanti. Il primo a ripartire sarà sicuramente il bar".

L'hotel? "Ci sarà un investimento per rifare bagni e stanze"

"Per quanto concerne l’hotel, riaprirà dopo un investimento che prevede il rifacimento dei bagni e delle stanze, non saranno solo interventi di ammodernamento ma i locali saranno predisposti in ottemperanza di tutte le normative vigenti - dichiara quindi il nuovo titolare - Posso anticipare che ben il 90% di questi lavori saranno affidati a professionisti del paese. Anche io, come tanti calolziesi, sono impaziente di vedere questo posto riprendere vita, sono impaziente soprattutto di mettermi al servizio della popolazione di Calolzio e del territorio offrendo non solo caffè ma anche sorrisi e cordialità! Credo che la maggior parte di voi conosca la mia propensione al sociale, quindi non mancheranno i legami con le associazioni".

Il video per promuovere il Lavello sotto i riflettori dell'Unesco

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavello, parla il nuovo gestore: "Le mie idee per rilanciare bar e albergo"

LeccoToday è in caricamento