Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità

Riconosciute da Regione Lombardia 13 nuove attività storiche in provincia di Lecco

Di queste attività due sono situate nel comune capoluogo, cinque sono attività artigiane. A livello regionale in totale 117 "new entry"

Le nuove attività storiche lecchesi

Sono 13 le nuove attività storiche riconosciute a Lecco a marzo 2021 da Regione Lombardia, di cui cinque artigiane. In tutto, a livello regionale, sono 117 e si aggiungono alle 2.118 imprese che già sono iscritte all'elenco regionale delle attività storiche e di tradizione.

In Regione, negozi e locali storici sono riconosciuti dal 2004, perché essi rappresentano un vero patrimonio sia economico, sia di tradizioni socio culturali del territorio lombardo. Sono, infatti, testimonianze ed espressioni vive dell'identità storica e urbanistica di una città come di un piccolo centro.

Nel 2019 è stata approvata una modifica alla legge regionale 6/2010 "Testo unico delle leggi regionali in materia di commercio e fiere". La riforma ha incluso anche le botteghe artigiane per riconoscere formalmente la rilevanza del patrimonio delle attività storiche. In particolare l'obiettivo è di poterle sostenere in modo più efficace, portando a rango legislativo il percorso di valorizzazione messo in atto in precedenza.

Le nuove attività riconosciute nel Lecchese

LECCO: 1) Delikatessen (1961), Negozio Storico, Storica Attività. 2) Foto Giudici (1980), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
BARZIO: Pasticceria-Caffetteria Passoni (1971), Locale Storico, Storica Attività.
BELLANO: Rusconi Macelleria Salumeria Gastronomia (1953), Negozio Storico, Storica Attività.
CALOLZIOCORTE: Parrucchiere Mario Dal 1968 (1968), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
CASATENOVO: Pirotta Pellicce (1963), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
CIVATE: Vetreria Valsecchi Mario (1960), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
COSTA MASNAGA: Rigamonti Macelleria (1970), Negozio Storico, Storica Attività.
DOLZAGO: Giovanni Conti Interior Design (1981), Negozio Storico, Storica Attività.
ERVE: Alimentari Brenna (1957), Negozio Storico, Storica Attività.
PESCATE: Bar Trattoria Belom (1969), Locale Storico, Storica Attività.
PREMANA: Consorzio Premax (1974), Bottega Artigiana Storica, Storica Attività Artigiana.
VERDERIO: Cartoleria Edicola (1973), Negozio Storico, Storica Attività.

Fontana: "I negozi sono garanzia per le nostre città"

"Le attività commerciali storiche sono la nostra storia, ma anche una garanzia per le nostre città e per il nostro futuro. L'apertura di un negozio vuole dire una vetrina illuminata, gente che passeggia, è quindi fondamentale mantenere la loro presenza nelle nostre comunità".

Lo ha detto il governatore Attilio Fontana intervenuto mercoeldì pomeriggio alla cerimonia di premiazione dei 117 nuove attività storiche della Regione Lombardia e consegnando personalmente le targhe ai negozianti di Varese e provincia. "Voglio fare i complimenti a tutti quei commercianti che nonostante la pandemia - ha aggiunto il presidente Fontana - hanno tenuto duro. Ci siamo attivati e continueremo a farlo per sostenerli perché non possiamo fare a meno di loro. I negozi e le botteghe sono un presidio di legalità, sono il rapporto sociale con i cittadini. Il commercio deve essere anche un momento di incontro: un colloquio, un consiglio, uno scambio d'opinione e per questo noi tutti dobbiamo combattere per difenderlo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riconosciute da Regione Lombardia 13 nuove attività storiche in provincia di Lecco

LeccoToday è in caricamento