rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Attualità

Sabato mattina la protesta degli ambulanti nell'area mercato di Lecco

Anche Anva Confesercenti appoggia l'iniziativa di Fiva: «Situazione lavorativa drammatica, chiediamo alle Istituzioni azioni veloci e concrete per aiutare gli operatori del settore»

A differenza di quanto inizialmente previsto, la manifestazione organizzata per domani mattina - sabato 10 aprile - da Fiva Lecco presso il mercato cittadino nell'area ex Piccola si terrà comunque, anche se da lunedì la Lombardia diventerà "zona arancione". Dalle 8.30 in avanti gli ambulanti dell'associazione di categoria che fa capo a Confcommercio manifesteranno per chiedere di poter tornare al lavoro e per illustrare la propria posizione rispetto alle restrizioni decise con le misure anticovid.

«Siamo stati penalizzati e discriminati - aveva commentato nei giorni scorsi Rino Barbieri, presidente di Fiva Confcommercio Lecco, annunciando l'iniziativa di sabato 10 aprile - Manifesteremo per far valere i nostri diritti». (Sotto il volantino che presenta l'iniziativa)

Confcommercio-6

Nelle giornata di oggi anche Cesare Rossi, vicedirettore di Confesercenti Lecco, è intervenuto sul tema annunciando che pure Anva Confesercenti Lecco appoggia convintamente «l'iniziativa simbolica e pacifica» dei colleghi di Fiva Confcommercio prevista domani sabato 10 aprile presso il mercato della Piccola a Lecco. Domani mattina sarà infatti presente al mercato una delegazione di associati e oltre ad alcuni membri del Direttivo Anva Lecco per sostenere e appoggiare la protesta civile della categoria ambulanti.

Vanoli: «Una protesta civile»

«Il commercio su area pubblica è in ginocchio da troppo tempo, servono ora soluzioni immediate - ha dichiarato in merito Valter Vanoli, presidente di Anva Lecco Valter Vanoli - Come rappresentanti della categoria non possiamo che evidenziare con responsabilità, consapevolezza della gravità della situazione e nel rispetto di tutti, un disagio che rischia di trasformarsi in un sentimento di rabbia ormai ampiamente diffusa, conseguenza estrema del continuo apri e chiudi e dei pochissimi ristori ricevuti. Noi saremo presenti al mercato per far sentire civilmente la nostra voce stanca e logorata, dissociandoci dagli episodi di rabbia dei giorni scorsi».

Da qui l'appello dell'associazione di categoria lecchese: «Chiediamo alle Istituzioni di agire in modo tempestivo con proposte serie e concrete che sostengano la drammatica situazione degli ambulanti e dei fieristi su area pubblica: un'estrema richiesta di ascolto di queste micro imprese famigliari che oggi parte da Lecco, ma che ha, evidentemente, contenuti e rilievi nazionali. A nome di tutti i colleghi - conclude Vanoli - desidero ringraziare sentitamente le Istituzioni per l'ascolto e la vicinanza che ci hanno dimostrato e che sapranno dimostrarci nel confronto con Anci, Regione Lombardia e il Governo. Speriamo davvero che a breve si possa tornare all'amata normalità e a svolgere il nostro bellissimo lavoro».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sabato mattina la protesta degli ambulanti nell'area mercato di Lecco

LeccoToday è in caricamento