menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Due delle foto postate sulla pagina Fb della Funzione Pubblica - Cgil Lecco.

Due delle foto postate sulla pagina Fb della Funzione Pubblica - Cgil Lecco.

«Forse non è andato tutto bene», i selfie-protesta dei lavoratori dell'ospedale

Molti infermieri e medici di Asst Lecco hanno aderito all'iniziativa sostenuta dai sindacati: «Avevamo fatto precise richieste per la sicurezza. Oggi abbiamo 370 dipendenti infetti da Covid e insufficienti dispositivi di protezione»

In molti ci hanno messo la faccia per dire che, forse, non è andato tutto bene. Ha preso il via ieri la protesta simbolica promossa all'ospedale Manzoni dai sindacati (Cgil, Cisl, e Uil) e dai rappresentati dei lavoratori di ASST Lecco che hanno chiesto a medici e infermieri di unirsi con un selfie alla presa di posizione pubblica per chiedere più sicurezza per medici e infermieri da tempo in prima linea nella lotta al Covid-19. Nella foto viene ritratto anche il manifesto con le richieste fatte dalle Rsu aziendali in merito ai dispositivi di protezione, ricordando che ben 370 dipendenti sono risultati infetti da Covid-19.

Commuove il video degli alunni della primaria per medici e infermieri

«I lavoratori della ASST Lecco, nella giornata del 24 aprile, faranno una foto con in mano il seguente volantino prima dell'inizio del turno che invieremo alla Direzione di Asst Lecco e alle autorità come forma di protesta per le seguenti motivazioni - si legge nel testo prediposto dalle Rsu dell'ospedale - Avevamo fatto le seguenti richieste: una puntuale e cistante informazione; l'applicazione di linee guida e protocolli; diposizioni precise per tutti i lavoratori; dotare tutti i dipendenti di tutti i dispotivi di Protezione individiale; l'obbligo di lasciate tutti i lavoratori dei settori amministrativi e tecnici in smart working; tamponi per tutti i dipdnenti in servizio; interventi urgenti di sanificazione e isolamento dei pazienti con zona Covid e no Covid».

Olginate, infermiera guarisce dal Covid e torna subito al lavoro

Il manifesto dei sindacati entra quindi nel merito dell'allarmante contagio tra il personale. «Oggi la situazione è la seguente: 370 dipendenti infetti da Covid 19; assenza grave dei dispositivi di protezione; nessun pano di sicurezza pandemico; gravi carenze nell'applicazione di circolari ministeriali e regionali».

Anche sui social e sulle pagine FB delle sindacati stanno rimbalzando i selfie dei dipendenti che hanno aderito alla protesta. Sotto i loro volti tante attestazioni di vicinanza e solidarietà per quanto stanno facendo in condizioni davvero difficili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento