rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità

Scampato all'incendio del canile, il giovane Leo cerca casa e affetto

Meticcio di un anno e mezzo, è stato salvato a metà febbraio dal rogo che ha distrutto il rifugio di Olgiate Comasco. Fa parte del progetto "aDOGtami"

È uno dei sessanta cani scampati a morte sicura nell'incendio che lo scorso 13 febbraio aveva devastato il canile di Olgiate Comasco. I Vigili del fuoco avevano salvato gli animali dalle fiamme e molti cittadini, insieme alla proprietaria della struttura e alle guardie ecozoofile dell'Oipa Como Lecco, trovato loro un primo rifugio.

Oggi Leo, un meticcio di taglia media molto contenuta di circa un anno e mezzo di età, che sta mostrando di avere carattere e abilità cognitive superiori alla media, cerca casa. Leo è ancora un cucciolotto in piena adolescenza, tosto e attento, ma anche molto sensibile e ha bisogno di compagni umani che possano, prima di tutto, rispettare il suo modo di essere e i suoi tempi. È un cane intelligente e collaborativo che ama fare passeggiate nella natura. 

Scappata a seguito dell'incendio al canile: dopo tre giorni di ricerche ritrovata Fibi

I volontari sottolineano come vada d'accordo con gli altri cani, ma sia da valutare con i maschi e con i bambini piccoli. Leo fa parte del progetto "aDOGtami" con cui si intende trovare casa ai cani scampati all'incendio di Olgiate. Si cerca chi lo accolga come parte solida della propria famiglia con la quale possa instaurare una fantastica relazione. Chi fosse interessato può contattare Diana al 339 102 8604. Al momento l'accesso al rifugio, compromesso dal rogo, può avvenire solo su appuntamento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scampato all'incendio del canile, il giovane Leo cerca casa e affetto

LeccoToday è in caricamento