Domenica, 14 Luglio 2024
Precisazione / Valsassina / Via Alessandro Manzoni, 12

82 sindaci scrivono al prefetto per chiedere sicurezza, Ferrari nega

Il sindaco di Barzio: “Non sono le modalità giuste”

Ottantadue sindaci lecchesi hanno scritto al prefetto Sergio Pomponio per chiedere un maggior presidio del territorio. Una richiesta congiunta della quasi totalità dei primi cittadini - sono 84 i Comuni della nostra provincia -, ma che agita Barzio: il neoeletto borgomastro valsassinese, infatti, smentisce “categoricamente di aver sottoscritto la stessa. Nulla di simile è pervenuto al mio ufficio, né tantomeno ne sono stati messi al corrente i membri della mia giunta - spiega Ferrari - dunque non ho sottoscritto nulla di quanto fatto pervenire alla stampa”.

“Non sono le modalità corrette”

E aggiunge: “Chiedo, a tutela della mia persona e del comune che rappresento, di essere messo a conoscenza di chi abbia fatto circolare tale documento apponendovi la mia firma. Porgo infine le mie scuse al signor prefetto. Non ritengo infatti siano queste le modalità corrette per esporre al rappresentante del governo difficoltà e lagnanze che fanno tuttavia parte del percorso amministrativo di ogni sindaco”.

Il documento non è stato condiviso già in prima battuta da Giovanni Bruno Bussola, sindaco di Ballabio, e Dante De Capitani, primo cittadino di Pescate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

82 sindaci scrivono al prefetto per chiedere sicurezza, Ferrari nega
LeccoToday è in caricamento