Prima gioia in azzurro per Manuel Locatelli: il regista di Galbiate griffa la vittoria dell'Italia a Sofia

Il 23enne di scuola Milan, da anni perno del Sassuolo di De Zerbi, è subentrato durante il match con la Bulgaria e ha subito trovato la via del gol

 

È lecchese il ventottesimo marcatore dell'era Mancini. Il 23enne Manuel Locatelli, calciatore nato a Lecco e cresciuto tra Pescate e Galbiate, dove attualmente risiede la famiglia, ha messo a segno la propria prima rete con la maglia della Nazionale Italiana durante il match che gli azzurri hanno vinto (0-2) sul campo della Bulgaria. Il regista di scuola Milan è subentrato al minuto numero sessantotto durante la partita disputata a Sofia e, all'82', ha bagnato l'ottava presenza in Nazionale con un tiro di destro che ha mandato il pallone a morire sotto l'incrocio dei pali, mettendo di fatto in ghiaccio la partita e regalando la seconda vittoria in tre giorni agli atleti tricolori. Si tratta, tra l'altro, della prima vittoria italiana in terra bulgara.

Il grande salto?

Quello di Locatelli è uno dei profili più chiacchierati in vista della sessione estiva di calciomercato: superate da tempo le 150 presenze in Serie A ed entrato stabilmente nel giro della Nazionale, il galbiatese è finito da tempo nel mirino della Juventus, che potrebbe affidargli un centrocampo da ristrutturare profondamente. La stagione in corso, la terza con la maglia del Sassuolo, l'ha visto scendere in campo 25 volte, presenze bagnate da 3 gol, 2 assist e tanti complimenti ricevuti dal tecnico Roberto De Zerbi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
LeccoToday è in caricamento