Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Coronavirus, la Lombardia spera di passare in zona arancione prima di Pasqua

La regione deve rimanere in zona rossa fino al 28 marzo, poi le cose potrebbero cambiare

«Non anticipo niente, posso solo dire che vedo qualche leggero miglioramento», lo ha detto martedì il governatore della Lombardia, Attilio Fontana. A molti queste poche parole hanno fatto pensare che il 29 marzo, prima di Pasqua, ci potrebbero essere novità per la Lombardia zona rossa. A dire il vero un passaggio in zona arancione è difficile (anche se teoricamente non impossibile), anche perché pochi giorni dopo c'è la serrata pasquale, sulla quale non esistono dubbi di alcun tipo. Come stanno le cose sul cambio colore delle regioni? Che cosa bisogna aspettarsi dopo i monitoraggi Iss del 19 e del 26 marzo

Quello del 19 marzo avrà come novità principale un possibile passaggio della Tosacana dalla zona arancione alla zona rossa. Ma non c'è alcuna speranza per le regioni in rosso, infatti le 9 regioni in zona rossa come la Lombardia devono - in base alle norme in vigore - rimanere nella fascia di maggior rischio almeno per due settimane prima di un allentamento delle misure.

Il nuovo decreto, ricordiamolo, stabilisce che le regole della zona rossa (negozi, bar, ristoranti e scuole chiuse) non solo siano un automatismo nelle regioni con Rt sopra 1,25 ma anche in quelle dove l'incidenza cumulativa settimanale dei contagi è oltre i 250 casi ogni 100.000 abitanti.

Regioni zona rossa: la data decisiva è il 26 marzo

La data decisiva è il 26 marzo. Se quel giorno i dati del monitoraggio mostreranno un miglioramento in vari parametri alcune delle Regioni ora in zona rossa potranno passare nella fascia di rischio più bassa. Il passaggio dalla zona rossa a quella arancione permette a molti negozi e attività di riaprire e ci sono minori limitazioni agli spostamenti. In base ai dati comunicati venerdì scorso, il Veneto aveva Rt a 1,28. Dovrebbe scendere al di sotto di 1,25 per tornare in arancione. Possono teoricamente sperare nell'arancione anche Lazio e Lombardia. La Lombardia il 12 marzo aveva Rt 1.3 (forbice tra 1.28 e 1.32). Il Lazio aveva Rt 1.31 (forbice tra 1.27 e 1.36).

Il monitoraggio dell'Iss che sarà pubblicato il 19 marzo darà le prime indicazioni, poi il 26 marzo tutto sarà più chiaro. Se quel giorno i dati confermeranno un miglioramento, le regioni attualmente rosse come la Lombardia, il Veneto e il Lazio potranno passare in fascia arancione per un limitato numero di giorni prima di Pasqua. Al momento l'ipotesi esiste. Una piccola finestra di maggiori aperture per negozi (e scuole?). Il 3, il 4 e il 5 aprile tutta Italia torna invece in rosso. Il 6 aprile 2021 scadrà il decreto e potrebbero essere allentate le restrizioni vigenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la Lombardia spera di passare in zona arancione prima di Pasqua

LeccoToday è in caricamento