Attualità Via Agudio

Malgrate: ricordata la memoria di Mario Maggi, internato a Purstein durante la Seconda Guerra Mondiale. Consegnata la medaglia d'oro

Meccanico tornitore, venne chiamato alle armi nel gennaio del 1943 per far parte del 14° reggimento autieri a Treviso, dove venne catturato dai tedeschi

Il momento della consegna BONACINA/LECCOTODAY

Mattinata dedicata alla memoria all'interno del Palazzo Comunale di Malgrate. Il salone consigliare ha ospitato Castrese De Rosa, prefetto di Lecco, Flavio Polano, sindaco del paese, e i parenti di Mario Maggi, internato nel campo di Purstein dal 1943 al 1945.

Valmadrera: consegnate le medaglie d'onore nel Giorno del Memoria

Nato ad Annone Brianza il 19 ottobre 1923, era un meccanico tornitore, e venne chiamato alle armi nel gennaio del 1943 per far parte del 14° reggimento autieri a Treviso. Qui venne fatto prigioniero dai tedeschi a Trento il 9 sottembie del 1943 e internato in Germania nel lager ceco. Venne liberato dagli alleati nell’aprile del 1945 e nel giugno di quello stesso anno fece ritorno a casa.

I figli Antonella, Ambrogina e Gaetano Maggi, accompagnati dai nipoti di Mario, hanno ritirato la medaglia d'oro d'onore alla memoria al termine di un breve momento dedicato alla narrazione storica di quei complessi anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malgrate: ricordata la memoria di Mario Maggi, internato a Purstein durante la Seconda Guerra Mondiale. Consegnata la medaglia d'oro

LeccoToday è in caricamento