Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità Mandello del Lario

Anche a Mandello è sempre più preziosa l'attività dell'Auser, ora si cercano altri volontari

Nell'ultimo anno l'associazione ha svolto 3.500 servizi di carattere socio assistenziale a favore di oltre 1.200 persone. Il coordinatore Benigni: «Chi può si unisca a noi»

Auser è l’acronimo che sta per autogestione servizi. A Mandello del Lario Auser è l’associazione che da dieci anni opera sul territorio nell'ambito dei servizi a sostegno di chi ha bisogno. Supportata dall'apertura della nuova sede ubicata nella dependance dell’Istituto scolastico Santa Giovanna Antida messa a disposizione dalle suore della Carità, il sodalizio registra un continuo crescendo insieme agli apprezzamenti per la preziosa attività di carattere sociale che garantisce. Dal lunedi al venerdì sono operativi otto volontari. 

Per mantenere questo trend positivo volto ad erogare servizi, l'Auser necessita ora dell’ingresso di nuovi aderenti, per potenziare la squadra già operativa. In locali accoglienti e funzionali, trovano ubicazione, l’ufficio e i mezzi impiegati nella copertura di un bacino d’utenza di circa 20.000 persone residenti nei comuni di Mandello, Abbadia Lariana, Lierna e occasionalmente Varenna. 

I numeri delle attività svolte nel 2020

Per l'associazione parlano i numeri. Nel 2020 da poco concluso, l'Auser Mandello ha registrato 3.500 servizi svolti a favore di oltre 1.200 persone, con un totale di 45.000 chilometri percorsi con l’impiego dei quattro mezzi del parco macchine in dotazione, uno dei quali  dotato di sollevatore per le carrozzine. Le richieste di intervento da parte dei volontari Auser sono varie. Differenti, ma sempre unite tra loro da quel tratto di socialità umana e personale intercorsa tra l’incaricato e il richiedente: dall’accompagnamento a visite mediche ed ospedaliere alle spese di generi di prima necessità come farmaci, e altro ancora.

Inaugurata la nuova sede Auser di Mandello: «Un presidio importante per aiutare chi ha bisogno»

«Non ci siamo fermati neppure nel difficile e prolungato tempo della pandemia da Covid-19, operando con la garanzia per volontari e assistiti del rispetto di tutte le norme di sicurezza» - ha precisato il referente organizzativo dell’Auser mandellese, Luciano Benigni. Ed è lo stesso responsabile a tracciare la figura di questi indispensabili operatori, un modo anche per sollecitare il coinvolgimento di altre persone disposte a impiegare parte del loro tempo libero per la comunità.

«Nell’Auser troviamo persone, uomini e donne liberi da impegni lavorativi o professionali, che sentendosi ancora vigorosi e motivati decidono di utilizzare parte della propria giornata per aiutare il prossimo in difficoltà. Essere volontario, equivale, come per tutte le associazioni, ad un sano modo per sentirsi utili, vivi e solidali».  Benigni ha quindi rivolto un ringraziamento «Agli insegnanti, alunni e famiglie delle classi IV e V della scuola primaria Sandro Pertini per aver diffuso nelle festività Natalizie attraverso il tema della “Solidarietà”, l’attività dell'Auser. Con l’aggiunta di una raccolta di contributi economici atti a sostenere il funzionamento del sodalizio stesso».

I contatti per richieste di assistenza o per diventare volontario

Per accedere alle prestazioni messe in campo dall’associazione è possibile contattare il numero verde 800995988, da telefono cellulare o fisso anche lo 0341 286563. Il servizio è attivo dal lunedi al venerdi dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18. Il servizio è gratuito in virtù delle convenzioni stipulate tra Auser e amministrazioni comunali per interventi fino a Lecco. Per altre destinazioni viene applicata la tariffa di 0.50 euro al chilometro. L’assistito, che ne farà uso, in forma discrezionale potrà rilasciare un contributo volontario finalizzato a contribuire alle necessità gestionali del sodalizio. 

Per coloro che volessero entrare a far parte di questa realtà associativa è possibile rivolgersi ad uno dei volontari o fissare preferibilmente un incontro presso la sede mandellese di piazza Beata Vergine del Fiume. Non sono richiesti requisiti particolari, tranne detenere la patente di guida, con una disponibilità di tempo anche parziale unita a passione e capacità relazionali. 

(Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche a Mandello è sempre più preziosa l'attività dell'Auser, ora si cercano altri volontari

LeccoToday è in caricamento