menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Zucchi è originario della frazione di Luzzeno.

Michele Zucchi è originario della frazione di Luzzeno.

Mandello: il compleanno del reduce Michele Zucchi, premiato anche dal Presidente della Repubblica

Militare a Cefalonia, la sua testimonianza continua a essere preziosa per i libri di storia. Oggi festeggia i 97 anni

Correva l'anno 1942.  Il 5 settembre fu il giorno della chiamata alle armi con destinazione Terzo Reggimento Artiglieria di Corpo d'Armata a Cremona. Lui, il militare, era un giovane Michele Zucchi, della frazione di Luzzeno a Mandello del Lario. Dai registri, la sua data di nascita 12 marzo 1923. Oggi spegne le 97 candeline posate sulla torta.

Un compleanno che cade in un momento particolare per l'emergenza coronavirus

Un compleanno che cade in un momento particolare del nostro quotidiano. Ed anche per lui, animato da buona salute, patente di guida rinnovata di recente, la massima attenzione alle disposizioni vigenti in materia di coronavirus. Quindi da parte di mandellesi, parenti e amici un abbraccio d'auguri solo virtuale, ideale e a distanza, ma comunque molto sentito. 

Con quella lucidità che lo contraddistingue, il suo passato e che passato, è sempre presente nei ricordi. Un passato messo a disposizione di stampa e ricercatori universitari che sui superstiti della Divisone Acqui a Cefalonia di cui ha fatto parte, ne fanno motivo di studio. I trascorsi di Michele Zucchi sono dunque legati alla Seconda Guerra Mondiale, intrisi di fame, freddo, bombardamenti, prigionie, uccisioni, morti che potrebbero essere la trama di un film storico.

Due Croci al merito al mandellese Michele Zucchi

Michele conserva oltre i ricordi archiviati nella sua mente, un emblema storico di quel periodo. Un lungo cappotto militare liso, regalatogli da un soldato russo a protezione di quelle rigide temperature a meno 30 gradi. Catturato dai sovietici e dai tedeschi rischiò la fucilazione. Il 12 settembre parti per l'Italia e raggiunse Mandello il 4 ottobre 1945. Un rientro in cui potè riabbracciare i familiari sopravvissuti al conflitto mondiale.

La sua storia, la sua appartenenza alla Acqui hanno valso il conferimento di medaglie ed onorificenze dal Capo dello Stato per mano del Prefetto di Lecco. Auguri Michele per i tuoi 97 anni portati con grande stile da vero combattente. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento