Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Mandello del Lario

Il parco a lago diventa inclusivo: il taglio del nastro del rinnovato "Rodari"

Inaugurate le nuove attrezzature con impianti per le persone diversamente abili. Nel parco anche una mostra di immagini dedicate ai grandi sportivi di Mandello

Accessibile da via Monastero e dal parcheggio della Lega navale a Mandello del Lario, il "nuovo" parco giochi inclusivo Gianni Rodari ha ricevuto il suo battesimo ufficiale. Il sindaco Riccardo Fasoli con l'assessore allo sport Sergio Gatti, grazie all'erogazione di 30 mila euro frutto di un bando di Regione Lombardia, hanno aperto lo spazio ludico anche alla disabilità.

Il parco esisteva già, ma da questo weekend lo spazio verde più contare su nuovi e ulteriori attrezzi ginnici che potranno essere utilizzati anche da persone con limitazioni fisiche. Il virtuale taglio del nastro di sabato 18 maggio è avvenuto in coincidenza con l'anniversario dei primi 20 anni della sezione Arcobaleno, meritorio braccio della Polisportiva Mandello che mira all'inclusione nelle varie discipline sportive coinvolgendo atleti diversamente abili.

L'intervento del sindaco di Mandello, Riccardo Fasoli.

Tra le valenti novità del rinnovato Rodari, l'allestimento attraverso pannelli della mostra permanente dedicata agli sportivi mandellesi che hanno fatto del centro lacustre un paese pluri-medagliato. Prova ne è il fatto della intitolazione di una via a lago, denominata appunto Medaglie Olimpiche. Canottaggio, Montagna, pugilato, special olympics e ciclismo. Queste le pagine di storia sportiva ora sotto gli occhi di tutti i visitatori e fruitori del Rodari.

Nelle due ruote, sui tazebao le gesta del ciclista mandellese Luigi Bartesaghi emigrato per lavoro in Canada, a vestire la maglia del Paese ospitante e partecipare alle Olimpiadi di Roma 1960 nel team ciclistico. Il nonno-bisnonno, nella storica fotografia scattata all'epoca con il fratello Peppino, ieri mattina è stato idealmente salutato dalla nipote Valentina e dal figlioletto Luigi.

Il piccolo Luigi indica la foto del bisnonno atleta.

Momenti questi, dedicati a una atletica del passato, ma in continua evoluzione grazie ai giovani che nelle varie discipline raccolgono oggi il prezioso testimone. “Potrà divenire uno spazio di racconti di queste imprese sportive" ha chiosato il sindaco Fasoli parlando di un sempre più ampio utilizzo dello spazio rinnovato. Con l'assessore Sergio Gatti, la collaborazione per la stesura dello spazio espositivo del consigliere Luisella Aliprandi e Francesca Venini per la realizzazione dei pannelli celebrativi. Presente all'evento, anche il Consiglio comunale dei ragazzi nella persona di Daniele Poletti. (Si ringrazia Alberto Bottani per le foto e la collaborazione)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il parco a lago diventa inclusivo: il taglio del nastro del rinnovato "Rodari"
LeccoToday è in caricamento