Attualità Via Isidoro Calloni, 14

"Renzo e Lucio", dopo tredici anni nuovo presidente: è Dalila Maniaci

La 23enne, studentessa di Lettere e insegnante delle scuole medie, succede allo storico fondatore Mauro Pirovano: «Responsabilità nei confronti di tanti adolescenti»

Dalila Maniaci, 23 anni, nuovo presidente di "LGBT+ diritti Renzo e Lucio"

Si sono svolte sabato 24 ottobre le elezioni per il nuovo direttivo dell'associazione "LGBT+ diritti Renzo e Lucio". Il sodalizio, presente dal 2007 nel territorio lecchese, si occupa sia politicamente sia culturalmente dei diritti delle persone Lgbt+ (gay, lesbiche, bisessuali e transessuali). Mauro Pirovano, presidente dell'associazione fin dalla sua nascita, ha scelto di dimettersi dalla carica cedendo il posto a un nuovo presidente.

«Necessario un rinnovamento»

«In questo ultimo anno ho riflettuto molto sul passato e il futuro di Renzo e Lucio - spiega Mauro Pirovano - penso che dopo tanti anni un rinnovamento sia necessario ma non per questo verrà meno il mio impegno per l'associazione. Durante gli scorsi mesi ho preso la decisione di cedere l'incarico a Dalila Maniaci, che in questi due anni si è occupata soprattutto dell'attivismo nelle scuole e del Gruppo Giovani».

Il nuovo presidente, Dalila Maniaci, 23 anni, studentessa di Lettere e al momento insegnante delle scuole medie, ha annunciato pubblicamente la sua candidatura attraverso un discorso: «Qualche anno fa pensavo che non avrei potuto vivere liberamente la mia sessualità se avessi deciso di costruirmi una vita a Lecco. In questi due anni, ho conosciuto molti ragazzi e ragazze adolescenti, negli ultimi mesi tanti mi scrivono sui miei profili social per raccontarmi le loro storie: sento di avere una responsabilità alla quale non posso venire meno - ha spiegato - Una comunità che non ha più il coraggio di scommettere sui giovani, è una comunità destinata a invecchiare, e io sento che la nostra associazione non sta né invecchiando né morendo. Prendo questo incarico con grande riconoscenza verso la fiducia di Mauro e con grande responsabilità, con la consapevolezza di avere tanto da imparare, ma con la promessa che finché sarò qui farò il possibile per affinare le mie capacità all'ascolto e per correggermi ogni volta che sarà necessario».

Al via il primo Lecco Pride in versione smart, il sostegno di Più Europa Lario

Anche il direttivo vede volti nuovi: Alessia Maggi, Simone Frassoni, Chiara Stefanoni. Studenti universitari che raccontano di aver sentito la causa sempre più urgente e necessaria dal momento in cui hanno deciso di impegnarsi come volontari per LeccoPride. «Una forte presenza femminile, quindi, ragazzi giovani e persone più adulte attive da anni nell'associazione con tanta esperienza alle spalle: il futuro sembra avere tanto da prometterci» commentano da Renzo e Lucio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Renzo e Lucio", dopo tredici anni nuovo presidente: è Dalila Maniaci

LeccoToday è in caricamento