Attualità Olate / Viale Tonale, 28

L'omaggio a 16 nuove attività storiche lecchesi: "Un prezioso presidio economico e sociale"

Il "riconoscimento" è un'iniziativa dedicata a negozi, locali e botteghe artigiane che svolgono il proprio esercizio senza interruzioni da almeno 40 anni

A Lecco la nuova tappa dell'evento itinerante di premiazione delle Attività storiche riconosciute dalla Regione Lombardia. Un'iniziativa dedicata a negozi, locali e botteghe artigiane che hanno svolto il proprio esercizio senza interruzioni per un periodo non inferiore a 40 anni.

"La premiazione è il grazie di Regione Lombardia ad attività che innovano e si rinnovano nella tradizione, e che rappresentano una componente fondamentale del nostro tessuto economico - ha sottolineato l'assessore alla sviluppo economico, Guido Guidesi, promotore dell'iniziativa - Se la Lombardia primeggia è anche grazie a loro. Si tratta di imprese che rivestono un ruolo di grande importanza all'interno delle comunità: sono un presidio sociale e Regione, anche con questo riconoscimento, vuole testimoniare una vicinanza che non verrà mai meno".

Il "marchio identificativo" di attività storica

Insieme all'assessore Guidesi, durante la cerimonia che si è svolta mercoledì 11 ottobre alla Camera di commercio di Lecco, hanno consegnato il "marchio identificativo" il presidente della Camera di commercio di Como-Lecco, Marco Galimberti; il sottosegretario regionale all'autonomia e rapporti col Consiglio regionale, Mauro Piazza; e i rappresentanti delle associazioni di categoria, oltre al consigliere regionale Giacomo Zamperini.

L'applauso ai premiati, a sinistra l'assessore Guidesi.

"Regione Lombardia - ha detto Marco Galimberti - è accanto alle imprese storiche e lo è ancor di più da quando l'assessore Guidesi ha dato nuova linfa a questo premio: ora non sono più le imprese a dover andare in Regione, ma è la Regione ad andare sui territori. Questo è un segnale di attenzione che apprezziamo".

Mauro Piazza: "Servizi di qualità che aiutano anche il turismo"

"Un momento significativo - ha affermato il sottosegretario Piazza - in cui Regione riconosce l'importanza di attività che presidiano il territorio e che forniscono prodotti e servizi di qualità. Un lavoro, quello delle imprese storiche, che rappresenta anche un volàno per il turismo. Ringrazio l'assessore Guidesi per aver promosso l'evento". Di seguito i nomi delle 16 "nuove" attività storiche in provincia di Lecco, che si aggiungono a quelle già premiate in passato.

La nuove attività storiche

  • Abbadia Lariana, Trattoria i Bodega - Ristoro di Pradello, 1969, Locale storico, Ristorazione
  • Bellano, Il Crotto di Biosio, 1960, locale storico, ristorazione
  • Calolziocorte, Farmacia Fioretta, 1937, negozio storico, cura della persona
  • Galbiate, Tentori, 1962, negozio storico, alimentari e specialità alimentari
  • Galbiate, Graniti Riva, 1970, bottega artigiana storica, attrezzature
  • Galbiate, Gioielleria Panzeri, 1965, negozio storico, preziosi
  • Lecco, Caseri, 1952, Negozio storico, abbigliamento e accessori
  • Lecco, Airoldi e Belgeri, 1906, negozio storico, attrezzature
  • Lecco, Fiam Autoricambi, 1967, negozio storico, auto e moto
  • Lecco, Taverna ai Poggi, 1956, locale storico, ristorazione
  • Lecco, bar ristorante Il Caminetto, 1969, locale storico, ristorazione
  • Merate, Animosi Illuminazione, 1977, negozio storico, casa e arredamento
  • Missaglia, Meremarket, 1930, negozio storico, alimentari e specialità alimentari
  • Olginate, Arredamenti Sala, 1974, negozio storico, casa e arredamento
  • Premana, Società cooperativa di Consumo di Premana, 1908, negozio storico, Miscellanea
  • Valmadrera, Dell'Oro Angelo, 1963, bottega artigiana storica, cura della persona.

Con queste 16 nuove attività sale così a 158 il numero delle piccole imprese della provincia di Lecco che possono fregiarsi del marchio di "Attività storica" rilasciato da Regione Lombardia. 

Un momento delle premiazioni di mercoledì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'omaggio a 16 nuove attività storiche lecchesi: "Un prezioso presidio economico e sociale"
LeccoToday è in caricamento