Fratelli d'Italia distribuisce mascherine e gel alle famiglie lecchesi

Gesto simbolico dei candidati Giacomo Zamperini e Alessandra Rota. «Davanti alla scuola Carducci abbiamo potuto appurare le perplessità di mamme e papà che ancora non sanno quali protocolli seguire. Dalla politica servirebbe maggiore chiarezza»

Zamperini e Rota con alcuni lecchesi incontrati fuori dalle scuole

«Nei giorni scorsi, assieme ad Alessandra Rota, abbiamo deciso di distribuire simbolicamente mascherine tricolore e gel igienizzante alle famiglie lecchesi». Così Giacomo Zamperini, candidato alle prossime elezioni amministrative di Lecco e dirigente regionale di Fratelli d'Italia.

«Martedì mattina, davanti alla scuola Carducci, abbiamo potuto appurare le perplessità di mamme e papà che ancora non sanno quali protocolli seguire - prosegue Zamperini - Dalle istituzioni e dalla politica ci vorrebbe più chiarezza e meno pareri discordanti. C'è moltissima confusione, ma anche tanta voglia di ricominciare con la normalità della vita scolastica e familiare. Per questo continueremo a regalare mascherine e gel ai nostri gazebo, per esempio venerdì pomeriggio in piazza Cermenati. Vogliamo dimostrare in questo modo tutta la nostra vicinanza e il nostro sostegno, con un piccolo gesto che, una volta al governo di questa città, si trasformerà in azioni e proposte concrete da portare all'attenzione di Peppino Ciresa, molto sensibile su questi temi. Dal quoziente familiare al mutuo sociale, dall'attenzione per la difesa della vita alla lotta contro la denatalità, aderendo a una rete virtuosa di esperienze già esistenti, come il progetto "Gemma". Non servono false e inutili promesse elettorali, come quelle di chi vorrebbe pullman gratuiti senza però fare i conti e senza dire come trovare le coperture economiche, dimostrando di non avere cognizione di causa».

Giunta Lecco 2020, Ciresa: «L’architetto Torregrossa sarà nella mia squadra di governo»

Nei giorni scorsi, spiega Zamperini, si è svolto un incontro con l'onorevole Paola Frassinetti, vicepresidente della Commissione Istruzione della Camera, assieme ad alcuni stakeholders lecchesi del mondo della scuola. «Noi, concretamente, vogliamo essere a disposizione delle famiglie, ogni giorno, nella quotidianità. Per far tornare Lecco una città a misura di bambino. Il nucleo familiare è la prima forma di assistenza sociale, per questo va tutelato e accompagnato nel suo importante ruolo educativo per far crescere al meglio i lecchesi di domani».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Ruba un'ambulanza per tornare a casa dal Pronto soccorso

  • Coronavirus, i dati dell'Asst: sono oltre 340 i pazienti ricoverati tra Lecco e Merate

Torna su
LeccoToday è in caricamento