Domenica, 14 Luglio 2024
Il caso / Belledo / Via Eremo

Concorso irregolare: Maurizio Piparo non è più il primario di Neurochirurgia

Il medico era stato nominato nel 2022

La Neurochirurgia di Lecco rimane senza primario. L’Azienda sanitaria di Lecco lo scorso 29 maggio ha disposto la revoca dell’incarico quinquennale di direttore del reparto conferito al dottor Maurizio Piparo nel maggio 2022, dando seguito alla sentenza della Corte di Appello di Milano che ha accolto il ricorso avverso all’esito della procedura di selezione del direttore di Neurochirurgia promosso da uno dei partecipanti per rilievi procedurali circa le modalità di valorizzazione dei punteggi di carriera. Con un secondo atto sarà definita la indizione di un nuovo concorso.

Il dottor Maurizio Piparo “rimane medico neurochirurgo dipendente di Asst Lecco e referente direzionale del servizio di Neurochirurgia nelle more delle procedure previste dalla norma per la identificazione del Direttore Facente Funzione”, spiega l'Azienda con una nota.

Il direttore generale Marco Trivelli precisa che “la revoca dell’incarico è un atto obbligato e non è esito di una valutazione delle competenze e della capacità del dottor Piparo, che stimo e conosco da lungo tempo come apprezzato professionista essendo giunto a questo incarico dopo una lunga carriera, svolta per oltre vent’anni presso la prestigiosa Neurochirurgia di Niguarda. È un grande dispiacere dare nuovamente instabilità a un reparto che ha visto alternarsi quattro direttori negli ultimi cinque anni. Il dottor Piparo, avendo trasferito la sua residenza e la sua famiglia a Lecco, ha dato prova di voler investire sull’ospedale Manzoni e sulla neurochirurgia della nostra provincia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concorso irregolare: Maurizio Piparo non è più il primario di Neurochirurgia
LeccoToday è in caricamento