menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Calolzio arrivano i sostituti dei due medici di base andati in pensione

Da domani, lunedì 4 gennaio, i dottori Elisa Brunu e Giorgio Parrella prenderanno il posto dei colleghi Maria Giulia Villa e Marco Avogadri. Ecco i loro contatti e i dettagli del servizio

Scelti i due dottori che sostituiranno i medici di base di Calolziocorte appena andati in pensione. La notizia, resa nota da Ats Brianza sul proprio sito e confermata dal Comune, è senza dubbio importante ed era molto attesa dopo le preoccupazioni espresse da diversi cittadini nei giorni scorsi per una possibile discontinuità nella copertura del servizio. A sostituire i dottori Maria Gulia Villa e Marco Avogadri saranno rispettivamente i medici di Medicina generale Elisa Brunu (telefono 371/3946148 - mail: elisa.brunu.eb@gmail.com) e Giorgio Parrella (telefono 351/7345246 - mail: giorpa90@gmail.com).

Riceveranno in via Stoppani

A partire da domani, lunedì 4 gennaio, i due nuovi dottori riceveranno su appuntamento presso gli ambulatori di via Stoppani 25  - in zona interscambio sotto la stazione di Calolzio - secondo gli orari illustrati nella tabella dell'immagine sotto dove sono riportati anche i contatti dei due professionisti ai quali dovrebbero fare riferimento circa 3.000 pazienti.

Medici Calolzio-4

Il timore di una discontinuità nel servizio legata al fatto che fino a pochi giorni fa non erano ancora stati resi noti i nomi dei sostituti di Villa e Avogadri, aveva sollevato le proteste del gruppo di opposizione "Cambia Calolzio", il cui portavoce Diego Colosimo aveva scitto una lettera all'Ats, al sindaco e all'assessore regionale Gallera sollecitando la definizione dei nuovi incarichi, visto anche il momento molto delicato dal punto di vista sanitario. In una nota Ats aveva rassicurato sulla continuità del servizio.

Diego Colosimo, Cambia Calolzio: «Meglio tardi che mai»

Oggi, con una nota stampa, Colosimo è tornato sul tema citando il Boccaccio: «"Il ronzino, sentendosi pungere, si mise a correre". Così ebbe a scrivere il Boccaccio nel Decamerone. Ecco - ha precisato il Consigliere comunale - alla luce del recente comunicato dell’Ats, dopo poche ore dalla lettera da noi inviata al sindaco e pubblicata sulla nostra pagina Facebook, circa la mancanza di comunicazione dovuta dall’Ats ai mutuati in merito a quali medici fare riferimento dopo il cessato servizio dei dottori Villa e Avogadri, ci pare ben calzare la nota del Boccaccio. Comunque, meglio tardi che mai».

L'assessore Tina Balossi: «Messi a disposizione i locali dell'ex sali di Bario»

Sulla questione è intervenuta anche Tina Balossi, assessore ai Servizi sociali del Comune di Calolzio: «Io non voglio entrare nel merito delle graduatorie e ai complicati aspetti burocratici collegati. Appena abbiamo capito che avrebbero potuto esserci dei disguidi per i cittadini, e appena abbiamo potuto, come Amministrazione ci siamo subito attivati mettendo a disposizione i locali dell'ex mensa Sali di Bario, quelli già utilizzati per le vaccinazioni antinfluenzali. Alla Vigilia di Natale siamo andati con i due nuovi medici a vedere i locali, già tutti a posto, sanificati e con i mobili necessari. Lunedì 4 gennaio partirà quindi il servizio. Se dovesse servire, pur non avendo competenza diretta - conclude Tina Balossi - continueremo a collaborare con medici e Ats anche nei mesi a venire per rispondere alle necessità dei nostri cittadini».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento