"Una panchina rossa per Merate" contro la violenza sulle donne

Fornita dall'Amministrazione comunale e dipinta dalle volontarie del gruppo "Ora basta" che accoglie varie associazioni, simboleggerà il posto occupato nel mondo da una donna che non c'è più

Mobilitazione a Merate per Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Il simbolo è una panchina rossa a simboleggiare le donne che purtroppo, ora, non sono più fra noi.

La data del 25 novembre, che commemora il brutale assassinio delle tre sorelle Minerva, attiviste politiche della Repubblica Dominicana, ordinato dal dittatore Rafael Trujillo nel 1960, dal 1981 è divenuta la Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza Contro le Donne. La violenza contro le donne è una violazione dei diritti umani e, secondo il rapporto dell'agenzia delle Nazioni Unite per l'Uguaglianza di Genere (Un Women), colpisce una donna su tre in tutto il mondo.

Questo tipo di violenza - conseguenza della discriminazione nei confronti delle donne, nonché delle persistenti disuguaglianze tra i generi - ostacola il progresso in molti settori, tra cui l'eliminazione della povertà, la lotta contro le malattie endemiche, la pace e la sicurezza. Tuttavia non è inevitabile e la prevenzione non solo è possibile, ma indispensabile ed essenziale: raggiungere l'uguaglianza di genere è la via per prevenire i conflitti e gli alti tassi di violenza contro le donne.

Merate: medici in corsia sul fronte Covid, l'autoinfermieristica per le altre emergenze

Anche Merate non è esente da significativi casi di violenza di genere, perpetrata soprattutto in ambito domestico, che spesso si manifesta nella variante psicologica, la più difficile da individuare e soccorrere, quasi sempre accompagnata da dipendenza economica della donna e dal suo isolamento sociale.

È in questo contesto che il gruppo "Ora basta", composto da associazioni che operano sul territorio del Meratese, anche quest'anno intende contribuire a sensibilizzare il territorio sul grave problema della violenza di genere. A comporre il gruppo sono: Associazione Merate in Comune, capofila dell'iniziativa; Associazione L'altra metà del cielo-Telefono Donna di Merate, Associazione Dietrolalavagna di Merate, Soroptimist International di Merate e Inner Wheel Italia di Merate/Vimercate, Rotary International Club Merate Brianza, Associazione Piccoli Idilli di Merate.

Il gruppo "Ora basta" promuove il progetto intitolato "Una panchina rossa per Merate" che consiste nella posa di una panchina rossa, fornita dall'Amministrazione comunale e dipinta dalle volontarie del gruppo, all'ingresso della Sala civica di viale Lombardia, come simbolo del posto occupato nel mondo da una donna che non c'è più, portata via dalla violenza che molto spesso ha la sua origine nell'ambito familiare.

L'obiettivo del progetto è testimoniare l'impegno delle associazioni del Meratese che vi partecipano sul tema universale della violazione dei diritti delle donne, che ancora nel terzo millennio causa un numero impressionante di vittime, impedisce lo sviluppo sociale nelle aree del mondo più disagiate e frena il progresso verso la parità di genere.

Gli organizzatori ringraziano per la collaborazione Comume di Merate e per il patrocinio Azienda Speciale Retesalute per l'appoggio all'iniziativa, e il Comitato Pari opportunità Ordine avvocati di Lecco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Giù le mani dalle mogli degli altri»: sui muri bellanesi insinuazioni contro il maresciallo

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

  • Uomo cade da scala, giovane si lesiona due dita: soccorritori in azione

Torna su
LeccoToday è in caricamento