Emergenza Coronavirus, messa in diretta Facebook ad Abbadia e Carenno

Il parroco don Fabio: «È decisamente curioso celebrare una messa così, praticamente senza nessuno. Non entriamo però nel merito e accogliamo questa occasione per ascoltare lo stesso la parola del Signore». Iniziativa simile anche nel Calolziese

Monsignor Angelo Riva in diretta FB questa mattina dalla parrocchia di Carenno, Lorentino e Sopracornola. Sotto, la messa celebrata ieri via social da don Fabio ad Abbadia.

«È decisamente curioso celebrare una messa così, praticamente senza nessuno. Una messa festiva, domenicale. Non entriamo però nel merito di quanto accaduto e accogliamo invece questa occasione per ascoltare lo stesso la parola del Signore, iniziando a riflettere sul significato della Quaresima». Con queste parole, dopo la lettura dal Vangelo di Matteo, il parroco di Abbadia don Fabio Molteni ha iniziato l'omelia della messa prefestiva celebrata ieri ad Abbadia Lariana in diretta Facebook. Una scelta (vedi foto) senza precedenti nel comune lecchese e nel circondario, presa oggi anche in altre parrocchie della Lombardia per rispettare le restrizioni legate all'emergenza coronavirus e dare così la possibilità ai fedeli di seguire comunque la celebrazione domenicale. Ieri, sabato 29 febbraio alle 16,30, si sono così accesi i riflettori "social" nella chiesa di Abbadia dove, in uno scenario per certi versi surreale, don Fabio ha officiato la celebrazione Eucaristica seguita in media da circa un centinaio di fedeli.

Proprio una settimana fa, domenica 23 febbraio, le campane si erano arrestate nel dare i rintocchi che richiamano i fedeli alle messe. Poi, a seguire, l'avviso affisso agli ingressi di molte chiese anche in provincia di Lecco: «Le celebrazioni eucaristiche con concorso di popolo sono sospese da ora fino a data da destinarsi». In soccorso allo smarrimento e agli interrogativi, la parola del vescovo della Diocesi comasca, di cui fanno parte anche le parrocchie di Mandello e Abbadia, Oscar Cantoni: «Siamo vicini come comunità cristiana a quanti operano nel campo della sanità esponendo le loro persone al rischio di contagio e a tutti coloro che sono impegnati nella tutela pubblica, e a quanti promuovono la ricerca scientifica per individuare cure e vaccini per tutti». Parole condivise dalla Comunità Pastorale Mandellese per voce dei suoi sacerdoti: don Giuliano Zanotta, don Andrea Mombelli, padre Paolo Ancilotto, don Ambrogio Balatti, don Mario Tamola e don Fabio Molteni parroco di Abbadia Lariana, Crebbio e Piani Resinelli. Quest'ultimo ha poi deciso, insieme ai suoi collaboratori, di ricorrere ai social, Facebook in particolare, per diffondere la messa prefestiva del sabato. E sulle pagine del foglio settimanale “La Brezza” ha scritto: «Purtroppo per disposizioni che non dipendono dalla nostra volontà, ma per la tutela della salute pubblica, questa domenica non potremo celebrare le messe prefestive e festive alla presenza dei fedeli. La benedizione delle case è rinviata a data da destinarsi». 

A Calolzio l'appello via FB: «Potete seguire messa in TV, la chiesa resta aperta solo per la preghiera personale»

Nella parocchia di San Martino a Calolziocorte invece, sempre via Facebook, l'arciprete don Giancarlo Scarpellini ha fatto diffondere il seguente messaggio:  «Carissimi parrocchiani, il nostro vescovo Francesco ci ricorda che questa domenica (1° marzo) non sarà possibile la celebrazione comunitaria dell’Eucaristia. I fedeli sono dispensati dall’obbligo del precetto festivo e siete invitati a santificare la festa con un momento di preghiera personale o familiare, oppure seguendo la messa attraverso la televisione o la radio». L'arciprete ha quindi ricordati anche canali ed emittenti per seguire la celebrazione: «A tal proposito le celebrazioni delle Sante Messe in televisione sono a questi orari: ore 7.30 - Tele Padre Pio (canale 145); ore 8.30 - TV 2000 (canale 28); ore 10.00 - Rete 4; ore 11.00 - Rai 1; ore 11.30 - Tele Padre Pio (canale 145); ore 18.00 - Tele Padre Pio (canale 145)». Infine, la precisazione:  Se vorrete recarvi in chiesa per la preghiera, le chiese saranno ovviamente aperte. «Durante la giornata, nelle chiese della nostra Unità Pastorale, ci sarà la possibilità di pregare anche davanti all’Eucarestia che sarà esposta. L'esposizione eucaristica non prevede alcun momento comunitario, ma è offerta per la preghiera personale. Nella chiesa di Calolzio, l’esposizione eucaristica per la preghiera personale sarà dalle 8.30 alle 18.00. Un abbraccio da don Giancarlo».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La celebrazione di monsignor Angelo Riva a Carenno

E sempre in valle San Martino, in particolare nella parrocchia di Carenno, Lorentino e Sopracornola, monsignor Angelo Riva ha deciso a sua volta di tenere una celebrazione in diretta Facebook. Il "Momento di Comunione e preghiera per le nostre comunità in questo momento di prova" è stato officiato questa mattina alle 10 nella chiesa di Carenno. L'iniziativa ha ricevuto l'approvazione dei fedeli. Nell'occasione il parroco ha tenuto a ringraziare il personale sanitario impegnato a contrastare l'emergenza sanitaria di questi giorni. (Si ringrazia Alberto Bottani per la collaborazione)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Entrano in una scuola, interrompono la lezione e sbeffeggiano l'insegnante: denunciati due diciottenni

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • Elezioni Comunali di Mandello: Riccardo Fasoli si conferma sindaco

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento