rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Attualità Via Don Achille Bolis

Minacce di morte al sindaco, Valsecchi (ApL): «Gli imbecilli sono imbecilli. Solidarietà a Gattinoni»

Un graffito è comparso all'esterno della vecchia palestra di via Bolis, nel rione di Malavedo. Non esposta denuncia, informato il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza

Minacce di morte nei confronti del sindaco di Lecco Mauro Gattinoni. La "tela" scelta è quella della vecchia palestra di via Bolis, nel rione di Malavedo. Un gesto che fa seguito alla scelta, fatta due giorni fa, di sottoscrivere il progetto di legge di iniziativa popolare contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e contro la vendita e produzione di oggetti con simboli a essi riconducibili. Alla proprietà, nel frattempo, è stata chiesta la rimozione del graffito, eseguito su una porta esterna; informato anche il comitato provinciale per l'ordine pubblico e la sicurezza, mentre non è stata sporta denuncia da parte del primo cittadino.

La solidarietà di Valsecchi

Gattinoni ha incassato la solidarietà di Corrado Valsecchi, consigliere di Appello per Lecco: «La destra è destra con il suo patrimonio, la sinistra è sinistra con il loro patrimonio, gli imbecilli sono imbecilli e restano solo proprietari del loro patrimonio. La cosa che mi lascia esterrefatto è vedere questi imbecilli ideologici che stanno vandalizzando tutta la città. Scritte che stanno avendo un'escalation su tutti i muri della città, su edifici privati e pubblici. Segni di svastiche o falce e martello, messaggi demenziali da una parte e dall'altra. Propongo a tutti i capigruppo, in maniera unitaria, di prendere posizione comune verso l'imbecillità imperante che rischia di mortificare peraltro anche il decoro urbano della città per uno scontro ideologico arcaico e anacronistico».

elezioni 2020 corrado valsecchi5-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minacce di morte al sindaco, Valsecchi (ApL): «Gli imbecilli sono imbecilli. Solidarietà a Gattinoni»

LeccoToday è in caricamento