Attualità Via Riva Bianca

"Breva & Tivan Republik", le t-shirt di Massimo e Monica rilanciano il lago nel periodo più buio

I due, coppia nella vita, hanno avviato l'attività di vendita online e fisica nel mezzo della seconda ondata covid. «Abbiamo un sogno: promuovere il nostro territorio a avvicinare chi non lo conosce»

Monica Milani e Massimo Riva con le loro t-shirt

Una storia d'amore, di attaccamento al territorio, di coraggio nel cercare una nuova sfida imprenditoriale nel momento più complicato dal Dopoguerra a oggi. Massimo Riva e Monica Milani, lecchesi da qualche anno "trapiantati" a Lierna, proprio di fronte alla nota Riva Bianca, sono i titolari del celebre marchio di abbigliamento "Breva & Tivan" che da qualche tempo spopola sul lago e non solo. Un'avventura nata ufficialmente lo scorso anno nonostante la crisi dovuta al Covid-19 e che ha coinvolto entrambi, coppia nella vita (sono convolati a nozze una settimana fa), in un progetto dalle grandi prospettive.

«L'idea è rimasta in gestazione quattro anni - raccontano i due - Lo spunto ci è stato dato da una località della Catalogna a noi molto cara, Cadaquess: lì esiste un marchio che praticamente ogni cittadino veste con orgoglio. Ci è subito piaciuta l'idea che si potesse indossare sulla propria pelle qualcosa che richiama al territorio e alle proprie origini, così è arrivata l'ispirazione dai venti tipici del lago a Lecco, il Tivano mattutino e la Breva pomeridiana». Aa inizio 2020 Massimo e Monica registrano così i marchi "Breva & Tivan" e "Peace and Lake" e sono pronti per partire, ma non sanno ancora che la pandemia sta per sconvolgere il mondo.

«Mi sono licenziato dal mio impiego»

«Avevamo ordinato le prime magliette a marzo 2020, proprio alla vigilia del lockdown - racconta Massimo - Siamo stati costretti ad annullare l'ordine. Ma non ci siamo persi d'animo. Il 1° ottobre mi sono licenziato dal mio lavoro, ero amministratore unico di una società con sede nel Lecchese, per dedicarmi completamente a questo progetto insieme a Monica (che gestisce anche una storica lavanderia in Viale Turati, ndr)». Ancora una volta, però, il destino non aiuta la coppia liernese, con la seconda ondata dell'epidemia alle porte. «Il 2 dicembre siamo partiti con la vendita delle t-shirt e delle felpe, il giorno successivo sono state imposte le chiusure».

L'attività di "Breva & Tivan Republik", ormai, è avviata, così come il sogno di Monica e Massimo, che durante le zone rosse si ingegnano per promuovere i marchi a livello social e aprono alcuni punti vendita autorizzati presso altre attività, in tutto sette (sei sulla sponda orientale del ramo lecchese e uno sul ramo Comasco).

«Emozione vedere le t-shirt indossate dalla gente»

«I primi sei mesi dell'attività sono andati abbastanza bene nonostante le chiusure e le restrizioni che abbiamo dovuto patire, la vera stagione è scattata il 1° giugno per cui siamo molto fiduciosi - spiega Monica - Vedere le nostre magliette addosso alle persone che incontriamo è sempre una grande emozione. L'auspicio è che sempre più persone possano avvicinarsi al Lago di Como, sia i turisti stranieri sia quei cittadini lecchesi che preferiscono la montagna e magari ancora non conoscono la Breva e il Tivano. Per esempio i nostri marchi piacciono molto ai tedeschi. Se nel nostro piccolo riuscissimo a fare da traino al turismo locale, in un momento così difficile, saremmo molto contenti».

Oggi, lunedì 21 giugno, dalle ore 15 è online la versione rinnovata del sito, www.breva-tivan.com, dal quale è possibile effettuare gli ordini e gli acquisti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Breva & Tivan Republik", le t-shirt di Massimo e Monica rilanciano il lago nel periodo più buio

LeccoToday è in caricamento