Attualità Piazza Giuseppe Garibaldi

La street art si sposa con la montagna in piazza Garibaldi: l'incontro a Monti Sorgenti

Tra gli eventi messi in calendario dal Cai Lecco c'è anche la rivisitazione in chiave moderna dell'arrampicata

«Una giornata perfetta»: così D.Mace ci ha descritto, fermando per un attimo le sue mani, l'evento "Street art in parete". Sole, caldo al punto giusto, un po' di vento hanno accompagnato lui, Diego Finassi, Tommy Sper, Teradrop, Canicola durante la realizzazione delle opere che hanno pensato e messo su tela in piazza Garibaldi; una volta terminate saranno donate al Comune di Lecco, che le utilizzerà per dare colore agli angoli cittadini. Ore in cui street art e montagna si sono incontrate: l'occasione giusta è stata Monti Sorgenti 2021, fortunata e apprezzata manifestazione del Cai Lecco che si sta svolgendo in queste settimane. Gli artisti hanno ricevuto la visita di Ennio Aldeghi, presidente del Cai Lombardia e coordinatore di "Monti Sorgenti".

Monti Sorgenti 2021

street art monti sorgenti 8 maggio 20212-2

Gli artisti

Nicola Ghirardelli
Classe 1994 nasce a Como e si laurea a Brera nel 2020 nel corso di pittura. La tensione da cui è originata la sua ricerca si accosta all’ordinario nascere delle forme naturali che si manifestano svincolate da una necessità, ma nella fertilità del caso e nella volontà di manifestarsi, processi lenti che hanno a che fare con mutazioni genetiche e probabilità di sopravvivenza.

Tera Drop
La sua ricerca traduce le strutture intrinseche in narrazioni, evidenziando gli scheletri nascosti dalla pelle con interessi archeologici, attraverso un processo violento di erosione, un’azione di svuotamento. La nostra interazione con l’ambiente è generatrice di conflitti, spesso a sostegno di principi irrazionali, conflitti che rideterminano continuamente il ruolo delle cose nello spazio. Il suo immaginario si nutre della coesistenza silenziosa della materia che si combatte e che si fa parassita l’una dell’altra, intraprendendo un’alternativa tecnica di sopravvivenza. L’espressione nei graffiti è frutto di una continua contaminazione dei medium che utilizza, tra cui disegni, installazioni scultoree e grafica.

Tommy Sper
Al secolo Tommaso Giovannini, nasce a Brescia nel 1994. Si laurea nel 2018 con una tesi sulle dinamiche dell’arte urbana all’ Accademia di belle arti di Verona. Cofondatore e presidente dell’associazione YellowFat. La ricerca principale dell’artista si focalizza sull’ambiente, ambiente che ci circonda e che non sempre rispecchia l’accezione naturale a cui si è soliti far riferimento, anzi, è soprattutto quello antropico che viene affrontato e interpretato nei lavori. Le opere, per quanto molto diverse, sono strettamente collegate: il muro diventa tela e la tela diventa muro. I materiali utilizzati, inoltre, sono studiati perché nel tempo mutino, si degradino e, infine, spariscano. Al contempo, però, anche leggerezza e ironia sono punti cardine nella produzione (e nella persona) di Tommy Sper: molte opere sono realizzate per il solo piacere di dipingere, altre, semplicemente, per strappare una risata.

street art monti sorgenti 8 maggio 20211-2

Diocondor
Il mio interesse verso il graffitismo nasce in concomitanza a tutti gli altri esperimenti creativi. Ho scelto di non firmarmi più ma di disegnare un condor che diventerà poi il mio marchio distintivo. Con il passare degli anni è nato un tandem artistico chiamato Fo-decò (art maker) una fusion tra arte di strada e decorazione, in salsa creativa. Mi affiancai al mondo dell’arte attraverso molteplici espressioni comunicative vissute; laureandomi in seguito in decorazione all'accademia di Belle Arti di Brera nel 2007. Il mio interesse artistico nasce dalla curiosità di sperimentare la commistione tra tecniche diverse, rielaborando delle immagini da alcuni tagli fotografici. Le mie creazioni mixano tecniche e materiali, dando vita ad uno stile di raffigurazione borderline.

D.Mace
Nato a Lecco e Laureato all’Accademia di Belle Arti di Brera. Il suo interesse principale è quello di trasmettere messaggi attraverso l’arte in modo tale che non sia fine a se stessa. La ricerca di nuove forme e nuove vie d’espressione è continua e nasce da una commistione di tecniche artistiche e medium, dalla stampa d’arte ai graffiti. Il percorso Accademico e lo studio dell’arte grafica ha influito molto nella ricerca di un linguaggio vivace ed evocativo. Nell’era, furiosa, dell’immagine l’uomo è immerso in questo oceano visivo in cui non tutto ciò che vediamo ha urgenza di essere assimilato. Ha la qualifica di Operatore per la Creatività Urbana rilasciata nel 2019 dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La street art si sposa con la montagna in piazza Garibaldi: l'incontro a Monti Sorgenti

LeccoToday è in caricamento