menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La mostra del Tintoretto Rivelato

La mostra del Tintoretto Rivelato

Mostre ed eventi culturali a Lecco, nel 2019 oltre 100mila visitatori

Il ringraziamento del sindaco ai volontari: «Giusto tributo al lavoro silenzioso e quotidiano di tante persone, dipendenti del Comune, collaboratori, giovani in servizio civile, volontari dell'Associazione Avpl e altri, che rendono possibile tutto questo»

Nel corso del 2019 sono stati quasi 100mila i visitatori delle mostre e partecipanti a eventi culturali promossi direttamente, o sostenuti, dall'Amministrazione comunale. Un successo clamoroso, suggellato dall'esposizione del Tintoretto Rivelato a Palazzo delle Paure, che il sindaco di Lecco Virginio Brivio saluta con piacere. «Sabato scorso ancora un altro botto con il grande successo di partecipazione (e di qualità) per l'inaugurazione a Palazzo delle Paure della Mostra "Manzoni nel cuore", promossa dall'Associazione Bovara in collaborazione col Comune di Lecco e tante altre realtà, anche per ricordare i 40 anni della meritoria rivista Archivi di Lecco».

"Tintoretto rivelato", superata la quota record di 20mila presenze

«Ciò che semplicemente vorrei evidenziare - prosegue il primo cittadino - è il tributo al lavoro silenzioso e quotidiano di tante persone, dipendenti del Comune, collaboratori, giovani in servizio civile, volontari dell'Associazione Avpl e altri, che rendono possibile tutto questo. Perché, vedete, mi infastidisce un poco l'enfasi che sfiora la retorica stucchevole su questo o quell'altro evento, l'attenzione ai picchi di numeri o al pregio di un catalogo mai visto prima, senza che venga ricordato che ci sono luoghi funzionanti ed idonei che vengono messi a disposizione, risorse economiche dedicate anche dal Comune, personale appunto, che anche nei giorni di "magra" alza la serranda, tiene aperto e promuove un'offerta culturale anche su iniziative "minori" ma importanti per la crescita della città e di richiamo per i turisti».

Un riferimento come esempio? «Penso, una su tutte, alle poche centinaia di visitatori della mostra "Intrecci di sguardi al museo", frutto del lavoro di donne straniere, vittime di violenze o comunque in difficoltà che cercano, anche tramite la cultura, un riscatto. Volevo solo ricordare questo impegno "feriale" di un comune che non vive solo dei grandi eventi (importanti, sia ben chiaro, ma non totalizzanti), ma che accompagna e offre nella quotidianità occasioni per tutti. Anche così si costruisce una comunità, con discrezione e determinazione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La nuova truffa corre su WhatsApp: casi anche nel Lecchese

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento