menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un'istantanea del Nameless Music Festival di Barzio (Foto Luca Pozzoni)

Un'istantanea del Nameless Music Festival di Barzio (Foto Luca Pozzoni)

Il Nameless cambia location, Fumagalli: «E' sempre difficile fare scelte così»

Il CEO di Nameless Srl in un breve post su Facebook: «Grazie Barzio, Grazie Valsassina, sono stati 5 anni incredibili»

Il Nameless saluta Barzio e la Valsassina. Dopo cinque anni di proficua convivenza, infatti, il grande festival musicale lascerà l'area della Sagra per trasferirsi altrove, forse nella Brianza lecchese (in lizza Annone), e poter far conto su spazi più adeguati alla continua crescita dei partecipanti. Cinqutantamila, lo ricordiamo, sono state le persone che si sono recate in valle solo un mese e mezzo fa, un numero enorme e destinato crescere ulteriormente, ma verosimilmente non più sostenibile nell'attuale zona. La notizia del trasferimento, in attesa di comunicati ufficiali previsti per i prossimi giorni, la dà Alberto Fumagalli, CEO di Nameless Srl.

Fumagalli: «Sempre difficile fare queste scelte»

L'organizzatore capo del festival ha scritto un breve post su Facebook per ufficializzare, di fatto, lo spostamento del festival e rivelare anche qualche emozione: «Ho letto di tutto nelle ultime ore.. La verità è una sola: tutto ruota intorno all’esigenza continua di migliorarsi e migliorare i servizi offerti. E devo essere sincero: è sempre difficile fare delle scelte come questa quando c’e di mezzo il cuore. Grazie Barzio, Grazie Valsassina, sono stati 5 anni incredibili. Ora è tempo di una nuova grande sfida, presto vi sveleremo tutto».

Sui social, intanto, il parere è unanime: per la Valsassina e Lecco, su cui si riversava un indotto stimato in circa tre milioni di euro, è una perdita enorme.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Le cinque camminate per boschi e monti più belle nel Lecchese

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Nasce la via fittizia "via Sogni di Gianni Rodari n. 1000"

  • social

    Mangiare etnico a Lecco

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento