Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Piazza Armando Diaz

Neve: trenta interventi dei pompieri sul territorio, ora si temono le gelate. Raccolta rifiuti: «Il servizio sarà recuperato»

Varie le situazioni sistemate dai Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Lecco e dai volontari dei vari Distaccamenti. Il Comune di Lecco: «Uscite solo se è necessario»

Sono stati circa trenta gli interventi compiuti dai Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Lecco e dai volontari dei vari Distaccamenti per far fronte all'emergenza neve nella giornata di lunedì 28 dicembre. Tanti e diffusi su tutto il territorio, interessato anche da uno "stop" relativo alla raccolta dei rifiuti: in tal senso è utile l'informazione fornita da Efrem Brambilla, sindaco di Santa Maria Hoè e presidente dell'Unione dei comuni della Valletta: stando a quanto riferito dal primo cittadino, nei prossimi giorni i tecnici di Silea recupereranno il giorno di servizio.

Il Comune di Lecco chiede di rimanere a casa

Le nevicate cadute copiose sulla città di Lecco nel corso della nottata e nella mattinata di lunedì hanno impegnato gli operatori dei servizi comunali preposti alle manutezioni e agli interventi sulle strade e nelle aree pubbliche cittadine, i volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile e gli agenti della Polizia Locale di Lecco, il tutto in interventi svolti anche in collaborazione con altre forze dell'ordine di stanza nel nostro territorio.

Accanto alle attività di programmazione, preparazione e gestione dell'emergenza neve realizzate sin dalla scorsa serata con spargimento di sale sulle strade e dalle prime ore del mattino, in mattinata sono state rilevate e gestite alcune criticità riscontrate nella parte alta della città di Lecco, con diverse auto in panne ai bordi delle strade, per le quali è stato necessario coordinare interventi di regolazione del traffico e di rimozione puntuale della neve. Diverse operazioni di ripristino, anche in coordinamento con i Vigili del Fuoco, sono state realizzate per porre rimedio agli episodi di caduta rami ai bordi delle strade, come quelli verificatisi in via Cavalesine, corso Emanuele Filiberto e via XI Febbraio.

La perdita di controllo di un TIR in viale Brodolini e il danneggiamento di un veicolo per la caduta del ghiaccio da un tetto in via Ghislanzoni hanno richiesto delicati interventi di gestione, rilievo e ripristino della circolazione, anche in collaborazione con i Vigili del Fuoco. Operazioni di pulizia particolare sono state eseguite in via Airoldi e Muzzi, con un'attenzione speciale alla rampa di accesso al pronto soccorso dell'ospedale Manzoni, mentre una breve chiusura di via Dante a metà giornata ha reso possibile un ripristino accurato della trafficata direttrice.

Nel pomeriggio, fermo restando il monitoraggio continuo delle strade principali di Lecco e delle vie di acesso alla città, su tutte la vecchia strada di colegamento con la Valsassina, l'attenzione si è concentrata in maniera più importante sulle strade secondarie, nei rioni e sui marciapiedi, anche in risposta alle segnalazioni dei cittadini giunte alla centrale operativa.

Alle 19:30 circa i nove mezzi spazzaneve in funzione dalla scorsa notte termineranno il loro lavoro, che riprenderà alle 2 con la salatura strade e, se necessario, con un nuovo spazzamento delle stesse. Due pattuglie di agenti resteranno in servizio fino alle 24 per monitorare e continuare a intervenire su richiesta dei cittadini, mentre domani continueranno a sorvegliare il territorio e a effettuare gli interventi che si renderanno necessari. Anche la centrale operativa resta attiva dalle 7 alle 24 per le richieste dei cittadini.

«L'allerta per la giornata di domani deriva dal rischio di gelate - spiega il Comune di Lecco -, pertanto la cautela e una riduzione degli spostamenti, da effettuare solo quando strettamente necessari, restano fondamentali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Neve: trenta interventi dei pompieri sul territorio, ora si temono le gelate. Raccolta rifiuti: «Il servizio sarà recuperato»

LeccoToday è in caricamento