Le vie del centro si animano: un successo la prima Notte Bianca dopo l'emergenza

Tantissime persone hanno affollato la città fino a tarda ora: distanziamento sociale e mascherine ma anche tante musica, musei aperti e ritorno delle conferenze al Planetario

Le vie del centro affollate per la Notte Bianca

Pienone per le vie del centro di Lecco: la prima Notte Bianca post-covid ha fatto centro.

Sabato sera il capoluogo ha vissuto il momento finora più animato dalla fine dell'emergenza, sempre nel rispetto delle regole di distanziamento sociale che hanno reso impossibile l'organizzazione di dj set e musica per tutti.

C'è stato spazio, però, per l'esibizione di "Rock e i suoi fratelli" in Piazza Garibaldi, e in Via Cavour di Vale e Steve dalla terrazza. La maggior parte delle persone, ancora, indossa la mascherina anche all'aperto, a dimostrazione che il ritorno alla normalità è sempre graduale e non immediato.

Riaperti piscina, spogliatoi e palazzetto: il Centro sportivo "Al Bione" torna pienamente fruibile

Apertura straordinaria dei musei fino alle 23, con il nuovo allestimento del Museo manzoniano e la recente inaugurazione della restaurata Cappella dell'Assunta. Importante inoltre il momento vissuto al Planetario: sono tornate infatti le conferenze, anche se per ora all'esterno della struttura, di fronte a Palazzo Belgiojoso, con un rigidissimo protocollo anti-covid. Una cinquantina di appassionati, fra cui molte famiglie con bambini, ha assistito alla conferenza "Il cielo d'estate" tenuta dal divulgatore astrofilo Loris Lazzati di "Deep Space" e dall'astrofisica Mary Ravasio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico investimento sulla direttrice Milano-Lecco: la vittima era scomparsa nella mattinata

  • La Lombardia torna in zona rossa, cosa si può fare e cosa no

  • Doppia tragedia sui monti che circondano il Lecchese: morti due uomini a Brumano e sul San Primo

  • Lecco, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio. Ecco le regole

  • Stroncato da un malore in montagna: Mandello piange Carlo Gilardi

  • Calolzio: scoperta società legata alla malavita, il Prefetto De Rosa la chiude

Torna su
LeccoToday è in caricamento