rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità Oggiono / Via Bersaglio

Attivato nella Brianza lecchese un centro per ridare nuova vita agli oggetti

Il "Centro del Riuso" appena inaugurato è il frutto di una collaborazione tra i Comuni di Oggiono e Annone con Silea. "Promuoviamo economia circolare e cultura ambientale"

Dare una nuova vita agli oggetti per aiutare l'ambiente ed evitare sprechi di risorse, con un occhio alla solidarietà. È stato inaugurato con questo obiettivo, presso il Centro intercomunale di Oggiono e Annone Brianza, il nuovo Centro del Riuso che verrà gestito dalla Cooperativa Sociale Mani Tese. Presso quest'area di raccolta i cittadini potranno portare gli oggetti in buono stato che non utilizzano più, che verranno selezionati e successivamente rivenduti a prezzi calmierati presso il Mercatino dell’Usato Solidale di Costamasnaga gestito sempre dalla Cooperativa Sociale Mani Tese.

Il Centro è stato realizzato dal Comune di Oggiono in collaborazione con Silea e la stessa Cooperativa e si trova in via Bersaglio 6. "Il progetto ha un obiettivo: dare una seconda vita alle cose, diminuendo l’impatto ambientale, riducendo i rifiuti e risparmiando sulle risorse - ha spiegato il sindaco di Oggiono, Chiara Narciso - È un primo seme di una nuova cultura che mi auguro possa portare ad altri progetti. Il Centro è stato realizzato grazie al contributo di Silea, che lo scorso anno ha promosso un apposito bando. Mani Tese è un partner esperto, che possiede da sempre un grande know how in materia di riuso. Con Mani Tese, oltre alle attività di recupero, promuoveremo una serie di attività di sensibilizzazione verso il tema dell’economia circolare ai cittadini e nelle scuole".

Riuso taglio del nastro-2

"Il Centro è condiviso tra noi ed Oggiono. - ha continuato Patrizio Sidoti, Sindaco di Annone Brianza - Il riuso è un tema importante da diffondere: la stagione del consumismo selvaggio è finita, occorre imparare a riciclare correttamente e a riutilizzare i beni che non si usano più. Un grazie a Silea perché sta aiutando concretamente i comuni a diffondere questa cultura".

Nuova vita agli oggetti: a Oggiono nasce il centro del riuso

"L’area dell’Oggionese si mostra ancora una volta all’avanguardia. - ha sottolineato Alessandro Ghioni, Consigliere di Silea - Dopo l’introduzione del sacco rosso, ora il Centro del Riuso. E a breve all’impianto di compostaggio di Annone Brianza produrremo il biometano. Dobbiamo imparare a ridurre i rifiuti e a rimettere in circolo i beni che non vengono più utilizzati. Siamo orientati a rifinanziare questo specifico bando e, soprattutto, a metterci al servizio dei Comuni per poter intercettare i fondi del PNNR per compiere un salto in avanti nella gestione dei rifiuti".

"Vogliamo favorire la cultura del riutilizzo"

"Aprire e gestire un servizio di questo tipo fa parte della nostra cultura e della nostra attività - hanno spiegato Renato Conca e Dario Figini della Cooperativa Mani Tese - Il riuso è uno dei nostri valori. Per questo vogliamo dare il nostro contributo per diffondere nel territorio la cultura del riutilizzo e del riuso. E un mercato in grande espansione e sono convinto che troverà sempre maggiore attenzione nei Comuni del nostro territorio".

All’inaugurazione era presente anche il Vicesindaco di Dolzago, Alessandro Corti: "Mi hanno invitato a questo evento e sono venuto perché credo che l’economia circolare rappresenti un valore fondamentale per il nostro futuro. Come Comune siamo certamente interessati ad avviare un’esperienza di questo tipo, che rappresenta un modello”. Il nuovo Centro è intitolato a Michele Liguori, eroe della Terra dei Fuochi. Il Centro sarà operativo da meroledì 3 novembre, seguendo questi orari di apertura: lunedì dalle 13 alle 17, mercoledì dalle 12,30 alle 16,30 e sabato dalle 9 alle 7.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attivato nella Brianza lecchese un centro per ridare nuova vita agli oggetti

LeccoToday è in caricamento