rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Attualità Calolziese e Olginatese / Via Sant'Agnese

Il successo dei 4 eventi per i 50 anni Aido

"Dura lex sed lex" portato in scena al jolly di Olginate da Chicoria ha chiuso la rassegna di iniziative dell'associazione di Olginate e Valgreghentino. All'insegna del dono e della solidarietà

Con l’incontro "Dura lex sed lex" che ha visto salire in cattedra al Jolly Armando Sciotto, in arte Chicoria,
si è concluso il ciclo di 4 incontri intitolato "La Vita è un dono! È un dono che si deve accettare, condividere poi restituire" proposto dall'Aido Olginate e Valgreghentino in occasione dei 50 anni dell'associazione. 

"Attraverso degli esempi di vita quotidiana, il Chicoria ha enunciato una grande verità: più cose riesci ad apprendere, più cose saprai fare nella vita e più risorse sarai in grado di mettere in campo di fronte alle difficoltà che la vita propone - spiegano i volontari guidati da Antonio Sartor - In precedenza con Giorgia Benusiglio, avevamo parlato con i ragazzi della scuola secondaria sul tema Vuoi trasgredire? Non farti! raccontando il calvario che ha vissuto a causa dell’assunzione di mezza pasticca di ecstasy che l’ha portata a subire un trapianto di fegato per salvarle la vita".

Il folto pubblico presente al Jolly per l'evento Aido.

Sul palco del Jolly di Olginate era in precedenza salito anche il filosofo Umberto Galimberti, registrando un grande successo di pubblico. "Una lezione magistrale: la tecnica non è neutra perché crea un mondo con determinate caratteristiche che non possiamo evitare di abitare e, abitando, contrarre abitudini che si trasformano ineluttabilmente E poi ancora il colonello Carlo Calcagni, un esempio di forza, determinazione e resilienza, di amore per la vita oltre ogni difficoltà, di forza di volontà e coraggio".

"Ringraziamo tutti i volontari che gestiscono il teatro Jolly che ci hanno aiutato, senza di loro ci saremmo persi. Fondamentale il supporto del Fondo di comunità di Olginate, e del suo presidente Italo Bruseghini, senza il loro appoggio economico e morale non avremmo potuto neppure pensare a questo importante ciclo di incontri. Da cinquant’anni l'Aido invita i cittadini a riflettere sul dono della vita e sull’importanza di scegliere in vita di donare gli organi in favore di chi non sappiamo, ma sappiamo di fare una scelta utile per un nostro simile".

Quattro gli incontri Aido.

"Nonostante il nostro lavoro di questi 50 anni - concludono i portavoce dell'Aido Olginate e Valgreghentino - e i grandi passi avanti in campo scientifico, l’introduzione della Scelta in Comune, che permette di dire Si al momento del rinnovo della carta d'identità, ci sono ancora più di 8.000 persone in attesa di un nuovo organo per godere appieno della vita. Se vuoi fare qualcosa, scegli ora di donare, dopo la morte, lo puoi fare comodamente da casa tua, vai su www.aido.it e scgeli di diventare donatore e socio Aido".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il successo dei 4 eventi per i 50 anni Aido

LeccoToday è in caricamento