L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

A Olginate è stato celebrato un matrimonio speciale tra un uomo da poco guarito e la sua compagna che gli è sempre stata vicina. Il sindaco: «Un bel segnale di speranza e fiducia nel futuro»

L'amore trionfa sul virus. Succede a Olginate dove una coppia si è sposata dopo aver superato l'incubo covid. Poche settimane fa il neo coniuge era stato colpito dal virus. Le sue condizioni di salute erano peggiorate, e per lui era stato necessario il ricovero in ospedale dove era stato perfino intubato. Ma, complice anche l'amore della sua compagna e futura sposa, l'olginatese non si è arreso, vincendo la sua battaglia. E ieri, sabato 21 novembre, i due hanno coronato il loro sogno d'amore. A unirli in matrimonio è stato il sindaco Marco Passoni che ha voluto raccontare la bella storia a lieto fine ai suoi concittadini anche per dare un messaggio di speranza e coraggio: il covid si può e si deve vincere, ma occorre continuare a rispettare le regole e a prestare la massima attenzione.

È il terzo matrimonio celebrato in paese in questa seconda ondata

«Vorrei condividere con voi quanto successo questa mattina - ha scritto Passoni sui canali social del Comune di Olginate - Ho celebrato il matrimonio di una coppia olginatese che ha vissuto un momento particolarmente delicato durante la prima ondata del Covid 19: lo sposo è stato intubato per parecchi giorni e le prospettive non erano delle migliori. Nonostante tutto, questa coppia è riuscita a superare questo momento e oggi i nostri due concittadini hanno potuto coronare il loro sogno. Si tratta del terzo matrimonio che celebro durante questa seconda ondata: nonostante tutto, nonostante le difficoltà, nonostante le restrizione la vita continua ed è bello accogliere questi segni di speranza e fiducia nel futuro».

I dati aggiornati parlano di 122 olginatesi positivi al covid: una trentina sono guariti e tornati alla loro quotidianità. «In settimana sono riuscito a contattarne altri che sono ormai in via di guarigione e in attesa del secondo tampone - aggiunge il sindaco - La maggior parte dei positivi olginatesi riesce a curarsi presso la propria abitazione e i pochi ricoverati stanno lottando con tenacia». Per loro la storia dei due concittadini da poco sposi che hanno vinto il virus sarà un motivo di ulteriore incoraggiamento verso la guarigione.

Medici in prima linea nella lotta al Coronavirus hanno pronunciato il fatidico Sì: lui è l'olginatese Raul Polo 

Tra l'altro è proprio originario di Olginate il medico trasferitosi a Parma che durante la prima ondata era convolato a nozze con la sua compagna, una dottoressa come lui impegnata in prima fila nella lotta al covid. Si tratta di Raul Polo e Monica Balugani. «Sono giorni delicati, ho scritto al sindaco Pizzarotti per poter coronare subito il nostro sogno» - ci aveva raccontato ai primi di aprile Raul Polo raccontando l'impegno suo e di sua moglie come medici in prima linea nella lotta al virus. E la loro scelta di amore, speranza e responsabilità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Covid: a San Girolamo chiese chiuse e Padri Somaschi in quarantena

  • Oggi a Villa San Carlo i funerali Ugo Gilardi, «Un ragazzo d'oro»

  • Lecco si sveglia in zona arancione: ecco cosa cambia dalla "rossa"

  • Regione Lombardia, Fontana conferma: «Da domenica saremo in "zona arancione". No al "liberi tutti"»

  • Lombardia, Fontana annuncia: «Siamo in zona arancione, a breve la decisione del governo». Cosa cambia

  • Furgone si ribalta all'interno di una galleria: lunghe code sulla Statale 36, chiuso il tratto di Perledo

Torna su
LeccoToday è in caricamento