rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Attualità

Una pietra sopra l'altra... riconosciuta la professione di costruttore di muri a secco

La scelta di Regione Lombardia rispetto a un progetto sostenuto anche dal Gal Quattro Parchi Lecco Brianza. Camozzini: "Un riconoscimento che darà prospettive per il futuro"

Nuovo, significativo traguardo per "P-Art Una pietra sopra l’altra". Il progetto nato dalla collaborazione tra il Gal Valle Brembana 2020, Gal Valtellina Valle dei Sapori e Gal Quattro Parchi Lecco Brianza e cofinanziato da Regione Lombardia ha determinato la creazione e il riconoscimento ufficiale della figura professionale di “Operatore di costruzioni in pietra a secco”.

L’annuncio è arrivato ieri, tramite le parole di Fabio Rolfi, Assessore all'Agricoltura, alimentazione e sistemi verdi di Regione Lombardia, collegato in videoconferenza con i rappresentanti dei tre Gruppi di Azione Locale coinvolti nel progetto, riuniti presso la Green House di Zogno, a coronamento di un percorso cominciato a gennaio 2022.

Il consenso al riconoscimento della nuova figura professionale, che si tratta forse dell’obiettivo più importante tra quelli raggiunti dal progetto P-Art, grazie al ruolo determinante del GAL Valle Brembana 2020, è stato accordato dalla Sottocommissione per l’aggiornamento del Quadro Regionale di Standard Professionali identificando nell’operatore di costruzioni in pietra a secco un professionista che possiede “conoscenze e tecniche che possono essere esercitate presso imprese edili o artigiane, imprese agricole e forestali, enti locali in forma di socio per imprese, come dipendente o in proprio”.

Il progetto che vuole recuperare l'arte di lavorare la pietra a secco

Insieme all’Assessore di Regione Lombardia Fabio Rolfi, sono intervenuti a commento dell’annuncio Lucia Morali, Presidente del Gal Valle Brembana 2020, Patrizio Musitelli, Direttore Gal Valle Brembana 2020 e Francesca Monfrini di Ance Lombardia, Associazione Regionale dei Costruttori Edili Lombardi, organismo di rappresentanza sul territorio regionale degli imprenditori edili e dei loro interessi, il cui apporto è stato fondamentale nella presentazione della nuova figura professionale al Pirellone.

"I terrazzamenti per l'agricoltura delle nostre montagne sono fondamentali - dichiara l'assessire regionale Fabio Rolfi - Rappresentano non solo infrastrutture produttive, ma anche un elemento paesaggistico e culturale in grado di essere attrattivo anche sotto il profilo turistico. Avere una figura professionale riconosciuta significa dare futuro ai giovani di questi luoghi e ai territori. La Regione in questi anni ha avviato misure, che replicheremo nel 2023, per sostenere la manutenzione e il ripristino di questa straordinaria rete che è a tutti gli effetti una infrastruttura produttiva e richiede professionalità e competenze".

Manutenzione straordinaria dei muri a secco sul sentiero per la sorgente di Fiumelatte

"L’individuazione dell’operatore di costruzioni in pietra a secco è uno dei successi di questo progetto che coinvolge tutto il territorio montano - afferma Giacomo Camozzini, Presidente Gal Quattro Parchi Lecco Brianza - Un riconoscimento che darà prospettive per il futuro, rilanciando una tradizione che ritengo fondamentale per poter creare l’ambiente ecosostenibile che sarà una direttiva importante per le future generazioni".

Giunge così a conclusione il progetto P-Art Una pietra sopra l’altra, che ha visto come ente capofila il Gal Valle Brembana 2020, in collaborazione con il Gal Valtellina Valle dei Sapori e Gal Quattro Parchi Lecco Brianza, nato con l’obiettivo principale di valorizzare il patrimonio paesaggistico locale, la tradizione e le attività rurali da sempre parte delle eccellenze del territorio, concentrandosi in particolare sulle costruzioni in pietra a secco e la formazione professionale dell’operatore, mediante la creazione di corsi di formazione, utili ad apprendere un’arte da custodire e salvaguardare.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pietra sopra l'altra... riconosciuta la professione di costruttore di muri a secco

LeccoToday è in caricamento