menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fabio Annettoni

Fabio Annettoni

Anti-covid made in Lecco: Ozonext lancia Defender 10, scelto anche dal Cai Lecco

La neonata realtà che fa parte del mondo CEA sfrutta le sue competenze nel campo dell’elettrotecnica e dell’elettronica, applicandole al suo nuovo strumento per la sanificazione

È nato a Lecco, in casa CEA, il generatore di ozono per la sanificazione di ambienti e oggetti che è stato scelto anche dal Club Alpino Italiano per garantire la sicurezza nei propri Rifugi, consentendone la riapertura.

A produrre il sanificatore Defender 10 è Ozonext - la nuova realtà che fa capo appunto a CEA Costruzioni Elettromeccaniche Annettoni Spa a sua volta cuore pulsante del Gruppo Bridge4Companies - nata sulla spinta della pandemia con l’obiettivo di studiare e realizzare apparecchi per la sanificazione di ambienti ed oggetti mettendo a frutto una parte delle competenze che fanno parte della lunga storia di CEA nel campo dell’elettrotecnica e dell’elettronica.

L’idea di realizzare un sanificatore sfruttando le proprietà dell’ozono nasce da quella che a partire dai mesi scorsi è diventata un’esigenza di tutti, aziende e privati cittadini, con l’obiettivo di impedire il diffondersi della pandemia.

«Noi stessi – sottolinea l’AD di CEA, Fabio Annettoni - per trattare i nostri automezzi e metterli in sicurezza ci siamo orientati sui generatori di ozono, ma l’offerta dei prodotti presenti nel mercato non ci soddisfaceva. Valutando questi prodotti più a fondo, ci siamo accorti di numerose similitudini fra questi generatori e le nostre saldatrici ed è stato subito evidente che disponevamo delle competenze tecnologiche per produrli. Abbiamo quindi iniziato a lavorare ad un’idea che si è poi sviluppata fino alla nascita del Defender 10».

«Eravamo in pieno lockdown – continua Fabio Annettoni - ma l’entusiasmo dei nostri ingegneri e collaboratori è subito scattato e un team ha fatto crescere il progetto in tempi record. Da subito il nostro obiettivo è stato quello di realizzare un apparecchio con le migliori prestazioni possibili, tecnicamente ineccepibile di semplice utilizzo ed anche bello da vedere».

Dall’idea iniziale al primo prototipo ci sono voluti due mesi.

Il generatore di ozono Defender 10 è un oggetto compatto e leggero - circa 4 kg di peso - che combina la tecnologia di CEA con la componente estetica; il controllo digitale consente una facile programmazione e una sanificazione garantita. Il risultato ottenuto e la domanda potenziale molto interessante hanno così spinto CEA a dare vita ad una nuova divisione, Ozonext, che produce e commercializza i Defender 10. Ozonext comunque non si è fermata ad un singolo prodotto, ma ha già allo studio altre soluzioni per estendere la gamma, andando a soddisfare le esigenze più diverse.

Se, infatti, Defender 10 è adatto alla sanificazione di ambienti fino a 150m3 - quindi a uffici, aule scolastiche, automezzi, imbarcazioni, attività commerciali, hotel ristoranti e simili - presto saranno disponibili soluzioni dotate degli accessori necessari per sanificare oggetti, oltre che generatori di potenza diversa per ambienti di maggiori dimensioni.

Nel frattempo, la prima commessa importante, che Ozonext si è aggiudicata, è arrivata dal Club Alpino Italiano grazie al bando CAI per l’acquisto delle apparecchiature di sanificazione necessarie per la riapertura dei Rifugi di sua proprietà sul territorio nazionale. In queste settimane, circa 400 Defender 10, personalizzati con il logo CAI, sono in fase di consegna nei luoghi montani di tutta Italia.

defender 10 ozonext1-2

«In un momento estremamente delicato come quello della verifica delle condizioni per poter riaprire i 327 rifugi del CAI per la stagione estiva, aver potuto disporre, in tempi strettissimi, di un apparecchio come quello realizzato da CEA ha fatto la differenza. La complessità della situazione, e la conseguente necessità di dotare le nostre strutture di accoglienza di strumenti idonei a garantire la sanificazione in modo corretto e di facile attuazione, hanno trovato nel Defender 10, appositamente studiato dallo staff di CEA, adeguate risposte tecnico-scientifiche la cui validità è confermata dai primi positivi riscontri da parte dei nostri rifugisti», commenta Vincenzo Torti, Presidente Generale del CAI.

«L’entusiasmo e la coesione del team, l’engagement dei collaboratori sono stati fondamentali per arrivare a questo risultato così velocemente – evidenzia ancora l’AD di CEA --. Ma lavorare allo sviluppo di un progetto nuovo in un momento così difficile e particolare, finalizzato a dare un contributo nel contrasto alla pandemia, è stato uno stimolo molto importante per tutta l’azienda e ha contribuito a restituire entusiasmo e fiducia».

defender 10 ozonext2-2

«In questi giorni stiamo ricevendo richieste anche dall’estero e parallelamente un team dedicato sta sviluppando un canale e-commerce – conclude Fabio Annettoni -. Il core business di CEA è e resterà sempre il mondo della saldatura, ma questo progetto ci ha spinti a cambiare approccio, a trovare strade nuove, è stato uno dei nostri modi per non subire passivamente la crisi e per trovare dentro di essa anche un’occasione di sviluppo. Tutti in azienda ci abbiamo creduto, ci siamo appassionati a questa idea, per realizzarlo, in così breve tempo, siamo partiti dalle forme di uno dei nostri modelli storici di saldatrici, forse il più bello. Credo che per questi motivi Ozonext e il suo generatore di ozono siano già per noi un successo».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il futuro dell'ex "Larius"? Guarda a Oriente: a Lecco apre Nima

Attualità

Lecco: lunedì 10 aprono le prenotazioni dei vaccini per la fascia 50-59 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento