«Padelli, sono lecchese come te. Mi dai la maglia?». E il portiere risponde presente

Tre giovani tifosi interisti hanno vissuto una serata sportivamente molto amara, addolcita dal regalo del secondo portiere nerazzurro

I tre giovani in posa con la maglia di Padelli

Se non altro, la serata nera di tre giovani tifosi interisti lecchesi, che hanno visto la loro squadra battuta nettamente dall'Eintracht Francoforte a San Siro ed eliminata dall'Europa League, sarà ricordata in maniera un po' più dolce. Merito di Daniele Padelli, 33enne secondo portiere nerazzurro che ha accolto la richiesta portatagli da Daniele Bonacina, Massimo Corti e Camilla Borsani, che hanno esposto uno striscione diretto al guardiano, lecchese di nascita e residente a Rogolo, in Valtellina, durante i periodi d'inattività.

Calcio, Padelli premiato con il "Tapiro d'Oro" 

Lo striscione per Padelli

«Padelli, sono lecchese come te. Mi dai la maglia?»: questo il testo del messaggio diretto dai giovani supporter al numero ventisette, che a fine partita, nonostante l'amarezza per il risultato ottenuto e per un periodo nefasto, ha fatto pervenire la sua maglietta di gioco ai lecchesi, assiepati al primo anello arancione. Immancabile, poi, la foto postata sui social network, con cui i tre hanno rivolto il loro ringraziamento al conterraneo atleta.

Calcio, Padelli convocato dal ct Antonio Conte

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Folla e follia per il merchandising Lidl: scarpe comprate a 13 euro e rivendute a oltre 200

  • Coronavirus, la Lombardia chiede la zona arancione dal 27 novembre

  • «Ho investito in sport e prevenzione, sbagliato il lockdown nei confronti di attività come la mia»

  • "Rosa Camuna": a Sergio Longoni la massima onorificenza assegnata da Regione Lombardia

  • L'amore trionfa sul virus: si sposa dopo essere stato intubato e aver sconfitto il Covid

  • Le regole per Natale 2020: cosa succede con gli spostamenti tra regioni, il coprifuoco e il cenone

Torna su
LeccoToday è in caricamento