Attualità Abbadia Lariana / Strada Statale 36 del Lago di Como e dello Spluga

Code sulla SS36: personale di Anas e Stradale gestirà i flussi di traffico

Al termine dei colloqui istituzionali, seguiti all'ennesima giornata nera, individuata una soluzione per ridurre i disagi causati dalla restrizione di carreggiata allo svincolo di Abbadia

L'ingresso della galleria di Borbino dove confluiscono SP72 e SS36

Il traffico allo svincolo di Abbadia verrà fatto scorrere direttamente sul posto da addetti di Anas e agenti di Polizia Stradale, come in parte già accaduto nella mattinata di oggi, venerdì. È la decisione emersa nelle ultime ore al termine dei colloqui istituzionali che i gravissimi disagi causati dai lavori sulla SS36 hanno reso necessari.

Disagi sulla SS36, la Provincia: «Anas non ha rispettato le nostre raccomandazioni»

Un intervento iniziato lo scorso febbraio, la cui conclusione è prevista a maggio, per il quale dal lunedì al venerdì la carreggiata Sud tra Abbadia e Lecco viene ristretta a una sola corsia a partire dallo svincolo tra Provinciale 72 e SS36 nella galleria Borbino, punto da cui si forma il maxi ingorgo, con riflessi su entrambe le arterie viabilistiche (va segnalato che in questi giorni il restringimento di carreggiata è presente anche in direzione Nord).

L'ultima giornata "di fuoco" ieri, giovedì, con la formazione di code chilometriche tra il centro lago e Lecco che, fra le 7 e le 9, hanno costretto migliaia di automobilisti a percorrere un tratto di una decina di chilometri in quasi due ore.

«Al termine delle interlocuzioni con i vari soggetti istituzionali, il Comune di Mandello, la Provincia e Anas - commenta il sindaco di Abbadia, Roberto Azzoni - siamo riusciti a individuare una soluzione che riguarda la gestione del flusso di veicoli, con personale di Stradale e Anas che a scaglioni lascerà passare dalla Strada Provinciale 62 o dalla Statale 36. Siamo convinti che questo meccanismo migliorerà la situazione, anche se è ovvio che nella fascia fra le 7.45 e le 8.30 del mattino sono comunque da mettere in conto problemi a causa dell'elevato numero di mezzi in movimento». Non è un problema, invece, il traffico del tardo pomeriggio lungo la carreggiata Nord.

«Speriamo che la scadenza venga rispettata»

In tanti si chiedono se la scadenza originale, il 18 maggio, verrà rispettata da Anas. «Gli operai si stanno concentrando sulla prima parte di cantiere che dovrebbe essere conclusa a breve - prosegue Azzoni - Appena il blocco dei lavori si sposterà verso Lecco, la soluzione dovrebbe migliorare. Si stanno già posizionando le basi per legare le barriere spartitraffico, per cui l'auspicio è che Anas riesca a mantenere le promesse». Qualcuno lamenta inoltre la scarsa sicurezza dello svincolo per via dell'alta velocità dei veicoli sopraggiungenti dalla SS36. «È un tratto in discesa - chiosa il sindaco - di uno svincolo già pericoloso senza restrizione di carreggiata. Noi avevamo chiesto ad Anas di fare una preselezionare il traffico già in galleria per ridurre i rischi».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Code sulla SS36: personale di Anas e Stradale gestirà i flussi di traffico

LeccoToday è in caricamento