Venerdì, 22 Ottobre 2021
Attualità Pescate / Via Giovanni XXIII

Troppa burocrazia e difficoltà, sindaco e assessori comprano 2.500 mascherine per i cittadini

L'iniziativa a Pescate. Il sindaco Dante De Capitani: «Troppe procedure a carico dei Comuni. I componenti della Giunta si sono attivati direttamente per reperirle»

Troppa burocrazia a carico del Comune per acquistare le mascherine. Sindaco e assessori decidono allora di attivarsi in prima persona per recuperarle e comprarle con i propri soldi allo scopo di metterle al più presto a disposizione di cittadini, lavoratori e volontari del paese. L'iniziativa è stata messa in atto oggi a Pescate nei giorni dell'emergenza Coronavirus. La priorità riguarda chi opera in servizi fondamentali, poi le mascherine andranno anche a tutti i residenti che ne sono sprovvisti.

Restrizioni sulla pista ciclopedonale: a Garlate e Pescate multe fino a 500 Euro

«Per bypassare tutte le procedure burocratiche che il Comune deve porre in atto per gli approvigionamenti, i membri della Giunta comunale hanno acquistato direttamente, pagandole di tasca propria, 2.500 mascherine di protezione da mettere a disposizione sia dei dipendenti comunali sia dei volontari, sia della popolazione di Pescate - fa sapere il sindaco Dante De Capitani -  L'Amministrazione comunale, anche contando sulle conoscenze internazionali dell'assessore Elio Valsecchi, in questi giorni è impegnata a reperire altre mascherine di tutte le tipologie necessarie. Tutti i pescatesi che in questa emergenza stanno lavorando in attività considerate fondamentali e che non hanno i dispositivi, possono richiedere gratuitamente le mascherine al sindaco telefonando in municipio».

Controlli della Polizia locale con il drone, le immagini di Calolzio dal cielo

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppa burocrazia e difficoltà, sindaco e assessori comprano 2.500 mascherine per i cittadini

LeccoToday è in caricamento