rotate-mobile
Attualità

"La peste suina africana in Lombardia sarebbe un disastro: fermiamola"

L'assessore regionale Rolfi saluta la nomina del commissario straordinario: "La burocrazia può fare molto. Necessario definire modi e tempi per installazione delle recinzioni e abbattimenti"

"Buon lavoro ad Angelo Ferrari, commissario straordinario per il contrasto alla diffusione della peste suina africana in Italia. Dopo quasi due mesi dal primo caso registrato non si può più attendere. È necessario definire modi e tempi per l'installazione delle recinzioni e interventi agevolati sugli abbattimenti". Lo dichiara in una nota l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura Alimentazione e Sistemi verdi, Fabio Rolfi.

"Poteri e risorse al commissario"

"Mi auguro - conclude l'assessore - che al commissario vengano garantiti poteri e risorse per incidere concretamente. L'arrivo della peste suina africana in Lombardia sarebbe disastroso per una regione in cui viene allevata più della metà dei suini italiani. La burocrazia è la migliore alleata di questa malattia e chiediamo al commissario interventi in deroga e veloci per arginare il problema".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La peste suina africana in Lombardia sarebbe un disastro: fermiamola"

LeccoToday è in caricamento