menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mauro Piazza, Consigliere regionale di Forza Italia.

Mauro Piazza, Consigliere regionale di Forza Italia.

Coronavirus, Mauro Piazza: «Il Governo vari misure che garantiscano i mancati gettiti regionali»

Il Consigliere regionale lecchese ha promosso una mozione, approvata a grande maggioranza, per chiedere a Roma un aiuto concreto contro l'emergenza economica

Il Consigliere regionale lecchese Mauro Piazza sollecita fondi al Governo per la Lombardia a seguito dei mancati gettiti dovuti all'emergenza Covid. «Oggi il Consiglio regionale lombardo ha approvato a larga maggioranza una mozione, di cui sono il presentatore, che chiede al Governo di predisporre un sistema di riconoscimento finanziario che garantisca e compensi i mancati gettiti regionali e provveda alla copertura delle spese sostenute dalla Regione durante l’emergenza Covid 19 - dichiara Mauro Piazza - La pandemia ha impattato in maniera significativa sulla finanza pubblica, a tal punto che le Regioni a statuto ordinario stimano una fabbisogno finanziario di circa 2 miliardi, un “buco” che, se non interverranno forme di compensazione, dovrà essere colmato con la riduzione della spesa corrente e dunque con il taglio dei livelli essenziali delle prestazioni».

Minori entrate correnti per 318 milioni di Euro

«Per quanto riguarda Regione Lombardia le minori entrate correnti dovrebbero essere pari a circa 318 milioni - aggiunge l'esponente di Forza Italia - Nella mozione si chiede al tempo stesso la facoltà, per questo esercizio finanziario, di disapplicare i vincoli di finanza pubblica, oltre che una piena libertà per i comuni di usare proprio avanzo».

Lago e Valli: Regione Lombardia finanzia la realizzazione di otto progetti nel Lecchese

Mauro Piazza e i colleghi di maggioranza che sostengono la Giunta Fontana hanno quindi lanciato un vero e proprio grido d'allarme. «Speriamo che a Roma qualcuno ascolti l'appello che oggi lanciamo da Palazzo Pirelli - aggiunge il Consigliere regionale lecchese - altrimenti vi è rischio concreto che di fronte all’inerzia governativa Regione Lombardia debba ridurre la propria spesa corrente, compresi i livelli essenziali delle prestazioni anziché potenziare le proprie risposte contro la situazione emergenziale applicando cosi una politica fiscale di tagli lineare che rischiano di vedere fortemente limitate le azioni di politiche attive attualmente in essere per il sostegno dell’economia lombarda».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

social

"Lol chi ride è fuori": il programma è già diventato un tormentone

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento