Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Colico

Il Festival internazionale “Musica sull’Acqua” regala emozioni sul lago

In programma anche l'omaggio a Igor Stravinskij lunedì 5 luglio all’Abbazia di Piona

Velasco Vitali, artista che collabora con il festival da diversi anni.

Da oggi, domenica 4, e fino a domenica 18 luglio, il XVII Festival Internazionale “Musica sull’Acqua” regalerà emozioni sul Lago di Como, in particolare nel ramo lecchese. Ogni estate, nella magica cornice del Lario, musicisti di fama internazionale danno vita infatti a momenti musicali di grande fascino. Non si tratta di semplici concerti ma di occasioni di incontro, per proporre un modo nuovo e intimo di vivere la musica, riscoprendo, attraverso l’ascolto, luoghi meravigliosi tra natura, arte e storia.

Il Festival Musica sull’Acqua vede esibirsi alcuni tra i più importanti musicisti italiani e internazionali, che si incontrano in questo luogo pieno di fascino per realizzare un programma che coinvolge il pubblico in momenti indimenticabili. L'evento prevede in particolare appuntamenti a Colico, Gravedona, Morbegno, Bellano e Varenna. Tra i primi segnaliamo quello in programma domani all'abbazia di Piona.

Al via il Festival Musica sull'Acqua 2021

Il Festival Musica sull’Acqua ha infatti deciso di omaggiare Igor Stravinskij a 50 anni dalla scomparsa con un originale appuntamento lunedì 5 luglio all’Abbazia di Piona (ore 21, replica l’8 luglio a Bellano, Parco delle Rimembranze). Il direttore artistico del festival, qui nella veste di violinista Francesco Senese e André Gallo al pianoforte, duo di consolidata collaborazione artistica, interpretano la musica tratta da alcuni balletti del compositore russo, trascritta per i due strumenti, il Divertimento da “Le baiser de la fée” e la Suite Italienne da Pulcinella.

Francesco Senese-6

Francesco Senese

Entrambe le trascrizioni furono redatte a quattro mani dallo stesso Stravinskij con Samuel Dushkin, suo stretto collaboratore per molti anni. Il Divertimento da “Le baiser de la fée” per violino e pianoforte vide la luce nel ’32, quattro anni dopo il debutto dello spettacolo che portò la firma della coreografa Bronislava Nijinska. Il balletto nacque come omaggio a ?ajkovskij di cui nel ’28 cadevano i 35 anni della morte; Stravinskij elaborò diverse melodie dai primi pezzi per pianoforte dell’autore russo. È di un anno successivo (1933), la trascrizione della Suite Italienne, nata per orchestra e tratta dal celebre balletto Pulcinella, che Stravinskij composte nel 1920 per i celebri Balletti Russi partendo dalla musica del Settecento di Giovanni Battista Pergolesi.

Ad impreziosire il concerto sarà la veste scenografica della serata ideata da Velasco Vitali artista che collabora con il festival da diversi anni, anche con laboratori artistici per i più piccoli, e il Mimo Ensemble MACH, diretto dall’americano Tony Lopresti, che dal 2009 cura per il festival i laboratori di mimo per ragazzi. “Così come la musica non conosce frontiere, altrettanto vale per il mimo - ha raccontato in conferenza Lopresti - La musica senza il silenzio non può esistere e il mimo è il linguaggio del silenzio. Dall’incontro di musica e mimo sono nati alcuni dei più interessanti progetti del Festival per i ragazzi, di cui sono molto soddisfatto. I ragazzi hanno imparato a muovere il corpo insieme alla musica, con disciplina e impegno. Hanno imparato il gesto dell’animo”. L'intero programma è consultabile sul sito www.festivalmusicasullacqua.org Il costo dei biglietti d'ingresso ai concerti è di 20 euro (ridotto 15). Ingresso gratuito per ragazzi fino a 14 anni.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Festival internazionale “Musica sull’Acqua” regala emozioni sul lago

LeccoToday è in caricamento