menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primavera-estate, allo studio le misure in vista della bella stagione: in spiaggia si va avanti con gli ingressi contingentati

In Prefettura si è radunato un tavolo di monitoraggio in vista dei prossimi mesi: problemi viabilistici e assembramenti in spiaggia all'attenzione del Comitato Provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica a Varenna

Un Tavolo permanente per il monitoraggio delle criticità e per l’adozione di misure correttive, presenza di steward e del volontariato di protezione civile per il contingentamento degli accessi alle spiagge; vigilanza specificamente dedicata al rispetto delle norme anticontagio, servizi mirati delle Forze di polizia e delle Polizie locali.

Queste, in sintesi, le decisioni assunte dal Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocato dal Prefetto Castrese De Rosa a Varenna, nella splendida cornice di Villa Cipressi, con tutti i Sindaci della costa orientale del Lario, per far sì che l’accesso alle località lacuali maggiormente attrattive della provincia, nell’imminente stagione primaverile/estiva, si svolga con il minor disagio viabilistico possibile e nel rispetto delle prescrizioni per il contenimento del contagio da coronavirus.

Il dispositivo vedrà dunque impegnate le Polizie locali con l'ausilio del volontariato e degli steward per il contingentamento degli ingressi alle spiagge il cui accesso sarà conseguentemente vietato una volta raggiunta la capienza prevista. Le Forze di polizia opereranno nell'ambito del collaudato piano di controllo del territorio, in ausilio, al profilarsi di eventuali criticità, delle Polizie locali e degli addetti al controllo. Anche l’Autorità di Bacino ha assicurato al Prefetto il massimo coinvolgimento e sostegno ai Sindaci, mentre la Provincia di Lecco ha garantito la consueta disponibilità, tramite la Polizia provinciale ed il coordinamento degli altri Comuni, a sostenere gli sforzi delle località rivierasche.

Per coniugare il legittimo desiderio di svago dei cittadini con l’irrinunciabile esigenza di tutela della salute pubblica si renderà necessario un impianto caratterizzato da flessibilità e gradualità, che coinvolgerà tutti gli attori istituzionali, volontariato e steward. Si è trattato del secondo Comitato svoltosi su tali problematiche dopo quello tenutosi la settimana scorsa ad Oliveto Lario con i Sindaci della sponda occidentale del lago (Oliveto Lario, Malgrate e Valmadrera).

«Fondamentale fare sistema»

«È fondamentale fare sistema nell’affrontare i problemi correlati al maggior afflusso viabilistico e agli assembramenti sulle spiagge legati alla prossima stagione primaverile/estiva. È in corso un’emergenza sanitaria in relazione alla quale è imprescindibile programmare per tempo le misure più appropriate e proseguire scrupolosamente nell’azione di rispetto di regole e comportamenti responsabili. Ringrazio tutti i Sindaci rivieraschi, che hanno dimostrato grande sensibilità, attenzione e impegno, anche nel mettere a punto fin da ora mirate iniziative tese ad evitare affollamenti di persone e a mitigare i disagi derivanti da spostamenti consistenti e di difficile gestione, pandemia permettendo. Approfondiremo settimanalmente insieme ai Sindaci le problematiche specifiche dei singoli comuni», ha commentato il Prefetto De Rosa.

Al Comitato hanno preso parte il Questore Alfredo D’Agostino, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri Igor Infante, il Vicecomandante provinciale della Guardia di Finanza Damiano Manzari, il Consigliere provinciale Matteo Manzoni, il Vicesindaco di Lecco Simona Piazza,  i Sindaci di Abbadia Lariana Roberto Azzoni, Bellano Antonio Rusconi, Colico Monica Gilardi, Dervio Stefano Cassinelli, Dorio Massimo Vergani, Lierna Silvano Stefanoni, Mandello del Lario Riccardo Fasoli e Varenna Mauro Manzoni, che ha ospitato il Comitato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cos'è il lasciapassare per uscire dalla Lombardia e spostarsi tra regioni

Attualità

Le 10 meraviglie architettoniche da scoprire nel Lecchese

Attualità

Si prenota per il vaccino anti-Covid, poi rinuncia: «Ho paura»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento