Venerdì, 17 Settembre 2021
Attualità Colico / Via Pontile, 7

Colico, il sofferto anno 2020 nel segno del turismo di prossimità

La grave emergenza sanitaria ha cambiato il profilo dei visitatori ma non ha spento le attività della Pro loco. Infopoint, da maggio a ottobre ricevute quasi 3.500 persone

Gennaio, tempo di bilanci per la Pro loco Colico. Il 2019 è stato un anno di assestamento per il nuovo Direttivo che per il 2020 aveva preparato un ricco calendario di manifestazioni. Poi la pandemia covid-19 ha costretto tutti ad un anno di emergenza con restrizioni e numerose iniziative sono state annullate. Nonostante le evidenti difficoltà la Pro loco è stata in grado di fornire un calendario di
eventi, cercando di soddisfare i turisti e i cittadini di Colico.

La festa di Natale salta, imprenditore offre un buono ristorante ai dipendenti

«Colico è stata scoperta e apprezzata da un turismo di prossimità, imposto proprio dalla grave emergenza sanitaria - spiegano dalla Pro loco - Il turista ha goduto anche della bellezza dei luoghi vicini. Il dato che ci sembra utile sottolineare è che tanti turisti dopo aver visitato Colico a inizio estate, molti per la prima volta, hanno deciso di tornarci per un soggiorno più lungo, potendo così scoprire tutte le attività e le attrattive offerte nella zona, impossibili da conoscere in un giorno solo. Non è comunque mancato il turismo estero, con gli affezionati di Svizzera e Germania, che hanno raggiunto le sponde del lago in particolare da metà luglio a metà agosto. A Colico infatti i turisti e i cittadini possono trovare qualsiasi tipo di svago nella quiete della natura. A piedi, a cavallo o con una comoda e-bike è possibile fare lunghe passeggiate su percorsi ciclopedonali adatti a tutti e scoprire la vicina Riserva naturale del Pian di Spagna seguendo semplici itinerari, o addentrarsi in montagna fino al Monte Legnone con percorsi anche per i più esperti». 

La zona di Colico con i venti che soffiano sulle sue acque è meta di chi pratica gli sport acquatici: «Kitesurf, windsurf, vela ma anche canoa, wakeboard, sci nautico, catamarano, stand up paddle - proseguono - Numerose scuole e circoli propongono corsi di ogni livello, da principiante ad avanzato con il noleggio delle attrezzature. Senza problemi ci si può spostare sul lago con barche a motore o elettriche a noleggio o con taxi boat. Natura, storia e cultura, il passato di Colico come zona di frontiera rivive nei forti che sorgono sui suoi montecchi, il Forte Montecchio Nord risalente alla Prima Guerra mondiale e il Forte di Fuentes voluto dagli Spagnoli nel XVII secolo. Da aggiungere la Torre di Fontanedo, edificio medioevale restaurato nel 2019 e visitabile ora fino alla sommità, dove la vista spazia su tutto il lago di Como. In posizione panoramica anche l'Abbazia di Piona, il priorato consacrato nel 1138 sorge sul promontorio di Olgiasca con chiesa e chiostro visitabili in tranquillità e pace». 

Infopoint, da metà maggio a fine ottobre, ha accolto in ufficio quasi 3.500 persone, di cui la maggior parte italiani, in particolare lombardi; un numero che triplica, calcolando i contatti telefonici e le richieste via mail: modalità di "collegamento" che sono di molto aumentate rispetto agli anni scorsi.

La cronistoria del 2020

Il concerto di Capodanno, una serata speciale con la Lake Como Philharmonic Orchestra, ha aperto il 2020 colichese. Mentre la vetrina internazionale della Bit di Milano ha presentato Colico a un ampio e importante pubblico del settore. «Ci aspettavamo una ricca stagione, con un programma di eventi già pianificato e tanti accordi in corso - raccontano i volontari di Pro loco Colico - quando a marzo, come tutti, siamo rimasti spiazzati dal lockdown».

La riapertura di Infopoint, il 22 maggio, ancora in un momento di precarietà, e il lancio del nuovo portale turistico Visit Colico, il 20 giugno, con la partecipazione di Lara Magoni, assessore al Turismo di Regione Lombardia, sono stati i momenti principali, un segno di seppur cauto ottimismo, e hanno dato il via alla stagione estiva, con gli eventi riprogrammati secondo le vigenti norme anticovid19. Le manifestazioni e le attività organizzate, gradite da un pubblico eterogeneo, si sono quindi svolte soprattutto nei luoghi "aperti" di Colico: corsi di yoga e pilates in riva al lago, escursioni e visite guidate, i mercatini di hobbistica e vintage in Piazza Garibaldi, apertura del nuovo campo di beach volley, disponibile a tutti su prenotazione. 

Il teatro, il cinema e la musica hanno raggiunto colichesi e turisti in location storiche e nelle piazze più frequentate. La compagnia Teatro in Mostra di Laura Negretti ha portato in scena due spettacoli in altrettante località uniche e particolari: Forte Montecchio Nord e località San Rocco. Il suggestivo scenario del Nausika Marine Yacht Club ha invece ospitato la seconda edizione del "Cinema all'aperto" con le proiezioni per adulti e bambini sotto le stelle di agosto. In riva al lago si è suonata eccellente musica: un tributo a Ennio Morricone, con un emozionante Pietro Beltrani al pianoforte; una divertente serata di jazz, con i Baraccone Express; un'esibizione di violino e chitarra (svoltasi purtroppo in Auditorium a causa del cattivo tempo) organizzata in collaborazione con Festival Musica sull’Acqua, con i musicisti Francesco Senese ed Emanuele Segre e programmata nella speciale location della spiaggia L'Ontano.

Installata anche alla stazione di Colico la nuova biglietteria automatica

La manifestazione "In Bocca al Luppolo", seconda edizione, è stata anticipata ad agosto e ha confermato, dopo il successo al debutto nel 2019, il perfetto connubio tra birra artigianale e ottima cucina. La tappa Colico-Colico del Giro d'Italia Under 23, in programma a giugno a poi rinviata al 3 settembre è stata il grande evento dell'estate. È stata decisa e organizzata insieme all'Amministrazione Comunale per offrire il massimo della visibilità a Colico e al Lago di Como sul mercato turistico, una grande scommessa che non ha mancato nei risultati. Un evento organizzato e curato nei dettagli, una giornata di grande sport, un volano per la promozione di Colico e del Lago di Como. Il ritorno mediatico è stato notevole, anche grazie al passaggio, il giorno successivo, della tappa Barzio-Montespluga per il centro di Colico. 

«Con piacere abbiamo ospitato la squadra organizzativa nelle nostre strutture ricettive per due pernottamenti - spiegano - Il successo della gara in rosa ha aperto il mese di settembre che si è concluso con appuntamenti di grande plauso: il concerto del Coro Brigata Alpina Tridentina in auditorium, organizzato in collaborazione con la sezione Alpini Alto Lario gruppo di Colico; la rappresentazione storica de La Corte del Drago al Forte di Fuentes, con la Pro Loco addetta al pranzo e la Protezione Civile alla logistica; la consegna da parte del sindaco, Monica Gilardi, il 25 settembre, di sei borse di studio ad altrettanti maturandi meritevoli, finanziate grazie alla rassegna enogastronomica Autunnolago 2019, che nella sua edizione 2020 è proseguita per tutto ottobre nei ristoranti aderenti. Il nuovo appuntamento per premiare gli studenti di Colico sarà ad autunno 2021. La dimostrazione di falconeria al Forte di Fuentes con I Falconieri del Feudo è stato il riuscito evento di ottobre, con voli di rapaci e tanti bambini affascinati».

Ottobre è stato un mese anche di promozione turistica: Colico, grazie alla collaborazione di un tour operator di Colico, ha partecipato alla Fiera di Rimini, insieme al Museo della guerra Bianca, a Dervio e a Varenna. È stata un’occasione di successo che ha creato un’importante sinergia e una collaborazione che ci si auspica possa proseguire in futuro. Il 2020 si è concluso con le iniziative del Natale: la tradizionale stella cometa ha brillato sul fondo del porto vecchio e le luci di Lake Como Christmas Light hanno illuminato il molo; le decorazioni, allestite in collaborazione con Viva Colico, hanno "acceso" il centro paese e valorizzato tutte le chiese parrocchiali con l'albero di Natale e la Natività. Una Natività in legno è stata collocata dai volontari di Pro Loco in centro paese. Il pensiero più dolce è andato agli Over 70, che hanno ricevuto in dono una bisciola; la distribuzione è avvenuta in una sola giornata grazie alla collaborazione con l'Amministrazione Comunale, il Gruppo Intercomunale di Protezione Civile Colico-Dorio e il Gruppo Alpini di Colico.

«Grazie a chi ci ha sostenuto»

«Un grande grazie a chi, nonostante una difficile campagna tesseramenti, ha rinnovato la tessera e il suo sostegno alla Pro Loco Colico. Ricordiamo che a breve partirà il nuovo tesseramento e la pianificazione per il 2021. La speranza è quella di riproporre una programmazione completa con in particolare gli eventi più apprezzati: Colico in Cantina, i fuochi della notte di San Lorenzo e la passeggiata Sulle orme del Viandante. Un ringraziamento va all'Amministrazione per la fiducia che ci ha accordato, a tutte le Associazioni e agli sponsor».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colico, il sofferto anno 2020 nel segno del turismo di prossimità

LeccoToday è in caricamento