"Fiumi sicuri", sei gruppi di Protezione civile all'opera a Olginate

Intervento di una sessantina di volontari per ripulire e mettere in sicurezza l'area verde del torrente Greghentino. Il grazie del sindaco Passoni: «Il loro impegno è indispensabile»

Il team di volontari di Protezione civile impegnati questa mattina a Olginate. Sotto altre immagini dell'intervento.

Una sessantina di volontari di sei diversi gruppi comunali sono stati impegnati nell'esercitazione di Protezione civile "Fiumi Sicuri". L'attività provinciale, che si è svolta nella mattina di oggi sabato 8 febbraio, rientra in un progetto regionale di mitigazione del rischio idrogeologico. Gli operatori si sono dati appuntamento alle 7 in via Concordia per poi entrare in azione con il coordinamento di Pietro Valsecchi e Michele Motta. Fino alle 13, con sacchi e attrezzature in mano, i volontari hanno ripulito non solo dai rami e dai rovi, ma anche da alcuni rifiuti, il letto e l'area circostante il torrente Greghentino. Una preziosa opera di messa in sicurezza e prevenzione (vedi foto).

Pietro Valsecchi: «Vari fronti d'intervento, dalla cura degli argini alla pulizia di rovi e rifiuti»

«Oggi sono presenti circa 60 volontari dei gruppi di Olginate, comune capofila, Valgreghentino, Garlate, Bulciago, Dervio e Pasturo - ci ha spiegato sul posto Pietro Valsecchi, responsabile della Protezione civile di Olginate - Stiamo operando su tre scenari a ridosso del torrente: cura degli argini, eliminazione dei rovi, pulizia delle piante cadute o pericolanti. L'azione viene portata avanti su autorizzazzione della Regione Lombardia e del Parco Adda Nord. Nell'occasione realizziamo anche una pulizia del sottobosco, recuperando i rifiuti abbandonati e verificando l'efficienza di tutte le strutture idrauliche».

Michele Motta: «Importante la collaborazione tra più gruppi del territorio lecchese»

Operazioni di questo tipo vengono portate avanti mediamente una volta all'anno e sono importanti anche nell'ottica di favorire la sinergia tra i diversi gruppi di Protezione civile presenti sul territorio. «La collaborazione con i gruppi vicini è importantissima, lo dico sia come responsabile del gruppo di Valgreghentino sia come vicepresidente del Comitato provinciale di Protezione civile - ha sottolineato Michele Motta - Un esempio concreto lo vediamo oggi con 60 volontari provenienti da diversi punti geografici del territorio lecchese. Lavorare insieme è molto importante sia per i risultati che andiamo a ottenere dal punto di vista della manutenzione e della pulizia del verde, sia perchè ci permette di conoscerci e di sapere già come funziona l'operatività in caso di emergenze. Un aspetto molto importante. Per i nostri gruppi e per le attività di Protezione civile l'ostacolo più grande è rappresentato da certe normative e dalla burocrazia - conclude il coordinatore provinciale - Dal punto di vista economico le Amministrazione del nostro territorio ci garantiscono un aiuto importante».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dai corsi di pasticceria alla festa di San Valentino: tante iniziative con l'Auser Olginate

Ai volontari è andato il grazie del sindaco di Olginate Marco Passoni, presente sul posto insieme al primo cittadino di Valgreghentino Matteo Colombo. «Ringrazio di cuore tutti i volontari di Protezione civile per il prezioso lavoro che stanno svolgendo anche qui a Olginate - ha dichiarato Passoni - Queste attività, per le ristrezze economiche e i limiti di oggi all'operatività dei Comuni, sarebbero inattuabili senza di loro. L'apporto dei volontari è dunque fondamentale per la prevenzione dei rischi e la difesa del territorio, un'opera ad oggi insostituibile. Ricordo - ha concluso il primo cittadino - che le attività di questi gruppi sono impegnative e volte alla sicurezza di tutti, i volontari non possono intervenire sempre per la semplice pulizia del verde, ma agiscono all'interno di progetti precisi e di più ampia portata».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni Comunali di Lecco: si va al ballottaggio, a inizio ottobre il nuovo sindaco della città

  • Giornata flagellata dal maltempo: una quarantina di interventi nel territorio

  • «La vostra sanità funziona e ci ha aiutati», ristoratori egiziani devolvono nuovamente il loro incasso all'ospedale

  • Olginate: trovato in fin di vita, ciclista muore lungo l'alzaia

  • Elezioni 2020, rese note le preferenze: Antonio Rossi il più votato, Bonacina ancora "top" tra le donne

  • Un panino di due metri e un "bollicine" di 9 litri, festa a San Giovanni per il barista Willy

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento