menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il team di volontari di Protezione civile impegnati questa mattina a Olginate. Sotto altre immagini dell'intervento.

Il team di volontari di Protezione civile impegnati questa mattina a Olginate. Sotto altre immagini dell'intervento.

"Fiumi sicuri", sei gruppi di Protezione civile all'opera a Olginate

Intervento di una sessantina di volontari per ripulire e mettere in sicurezza l'area verde del torrente Greghentino. Il grazie del sindaco Passoni: «Il loro impegno è indispensabile»

Una sessantina di volontari di sei diversi gruppi comunali sono stati impegnati nell'esercitazione di Protezione civile "Fiumi Sicuri". L'attività provinciale, che si è svolta nella mattina di oggi sabato 8 febbraio, rientra in un progetto regionale di mitigazione del rischio idrogeologico. Gli operatori si sono dati appuntamento alle 7 in via Concordia per poi entrare in azione con il coordinamento di Pietro Valsecchi e Michele Motta. Fino alle 13, con sacchi e attrezzature in mano, i volontari hanno ripulito non solo dai rami e dai rovi, ma anche da alcuni rifiuti, il letto e l'area circostante il torrente Greghentino. Una preziosa opera di messa in sicurezza e prevenzione (vedi foto).

Pietro Valsecchi: «Vari fronti d'intervento, dalla cura degli argini alla pulizia di rovi e rifiuti»

«Oggi sono presenti circa 60 volontari dei gruppi di Olginate, comune capofila, Valgreghentino, Garlate, Bulciago, Dervio e Pasturo - ci ha spiegato sul posto Pietro Valsecchi, responsabile della Protezione civile di Olginate - Stiamo operando su tre scenari a ridosso del torrente: cura degli argini, eliminazione dei rovi, pulizia delle piante cadute o pericolanti. L'azione viene portata avanti su autorizzazzione della Regione Lombardia e del Parco Adda Nord. Nell'occasione realizziamo anche una pulizia del sottobosco, recuperando i rifiuti abbandonati e verificando l'efficienza di tutte le strutture idrauliche».

Michele Motta: «Importante la collaborazione tra più gruppi del territorio lecchese»

Operazioni di questo tipo vengono portate avanti mediamente una volta all'anno e sono importanti anche nell'ottica di favorire la sinergia tra i diversi gruppi di Protezione civile presenti sul territorio. «La collaborazione con i gruppi vicini è importantissima, lo dico sia come responsabile del gruppo di Valgreghentino sia come vicepresidente del Comitato provinciale di Protezione civile - ha sottolineato Michele Motta - Un esempio concreto lo vediamo oggi con 60 volontari provenienti da diversi punti geografici del territorio lecchese. Lavorare insieme è molto importante sia per i risultati che andiamo a ottenere dal punto di vista della manutenzione e della pulizia del verde, sia perchè ci permette di conoscerci e di sapere già come funziona l'operatività in caso di emergenze. Un aspetto molto importante. Per i nostri gruppi e per le attività di Protezione civile l'ostacolo più grande è rappresentato da certe normative e dalla burocrazia - conclude il coordinatore provinciale - Dal punto di vista economico le Amministrazione del nostro territorio ci garantiscono un aiuto importante».

Dai corsi di pasticceria alla festa di San Valentino: tante iniziative con l'Auser Olginate

Ai volontari è andato il grazie del sindaco di Olginate Marco Passoni, presente sul posto insieme al primo cittadino di Valgreghentino Matteo Colombo. «Ringrazio di cuore tutti i volontari di Protezione civile per il prezioso lavoro che stanno svolgendo anche qui a Olginate - ha dichiarato Passoni - Queste attività, per le ristrezze economiche e i limiti di oggi all'operatività dei Comuni, sarebbero inattuabili senza di loro. L'apporto dei volontari è dunque fondamentale per la prevenzione dei rischi e la difesa del territorio, un'opera ad oggi insostituibile. Ricordo - ha concluso il primo cittadino - che le attività di questi gruppi sono impegnative e volte alla sicurezza di tutti, i volontari non possono intervenire sempre per la semplice pulizia del verde, ma agiscono all'interno di progetti precisi e di più ampia portata».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vaccinazione anti-covid, da giovedì possono prenotarsi 22mila lecchesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento