Attualità Via San Valerio

Valmadrera: la Protezione Civile scelta da "Iperal per il Sociale". L'obiettivo è l'acquisto di due automezzi

Il Gruppo locale fa parte delle 190 realtà che fanno parte dell'iniziativa "La Spesa che Fa Bene" promossa dalla catena di supermercati: a disposizione 250.000 euro per il volontariato

Anche un bollino può cambiare la vita a una delle 190 realtà scelte per far parte di “La Spesa che fa Bene - Iperal per il Sociale”. L'iniziativa promossa promossa con la Fondazione AG&B Tirelli vede il coinvolgimento della Protezione Civile di Valmadrera, attraverso l'associazione SOSVolProCivVALMA Onlus, intenzionata a ottenere i fondi necessari per acquistare due automezzi pick-up di proprietà. 250mila euro: a tanto ammontano i fondi messi a disposizione del volontariato dalla nota catena di supermercati con sede in Valtellina.

Per premiare il progetto "Idrogeo" è necessario segnalare il codice 328 all'atto dell'assegnazione.

Come funziona "La Spesa che fa Bene" di Iperal

Invariate rispetto all’ultima edizione le modalità di assegnazione. I clienti di Iperal potranno accumulare “punti Iperal sociale” in maniera automatica: facendo i propri acquisti presso i punti vendita Iperal o con la spesa on line per ogni 20 euro spesi verrà caricato un punto sulla CartAmica, due per i possessori di CartAmica oro. Ci saranno 36 giorni, dal 24 marzo al 28 aprile, per raccogliere i punti e altri 13 per scegliere a quale associazione destinarli. Entro l'11 maggio i clienti potranno comunicarlo alla cassa del proprio negozio Iperal oppure utilizzare l'apposita sezione dell'App Iperal.

Le 190 associazioni di volontariato, selezionate tra quelle che hanno presentato la loro candidatura, sono suddivise nelle cinque aree coinvolte: Valtellina e Alto Lario; Lecco e Como; Milano e Brianza; Valcamonica; Valli bergamasche e Bergamo. Grazie all'iniziativa di Iperal e alla generosità della clientela riceveranno ciascuna un contributo compreso tra 500 e 7000 euro, sulla base delle preferenze espresse.

Iperal-2

Complessivamente Iperal distribuirà 250 mila euro tra le associazioni, in un momento particolarmente  difficile per la lunga emergenza sanitaria che ha inciso in maniera negativa anche sulle loro attività. Sono state quasi 350 le candidature ricevute nello scorso mese di febbraio: un record che conferma l'importanza dell'iniziativa solidale. La selezione, completata nei giorni scorsi, ha comportato l'attenta analisi di ciascuna delle associazioni candidate rispetto alla rispondenza ai requisiti richiesti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valmadrera: la Protezione Civile scelta da "Iperal per il Sociale". L'obiettivo è l'acquisto di due automezzi

LeccoToday è in caricamento