Prime riaperture dal 4 maggio, Provincia e sindaci adottano una linea comune

Cimiteri, mercati alimentari e casette dell'acqua saranno aperti in tutti i comuni del territorio provinciale. Usuelli: «Sinergia assoluta fra tutte le istituzioni preposte»

Il cimitero Monumentale di Lecco

Un primo, parziale ritorno alla normalità arriverà il 4 maggio, come disposto dal nuovo Dpcm del premier Giuseppe Conte. Si potrà così provvedere alla riapertura di alcuni importanti luoghi della vita pubblica che le misure restrittive avevano interdetto durante il periodo di maggiore diffusione del virus Sars-Cov2.

Il presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli e il sindaco di Lecco Virginio Brivio, dopo essersi confrontati con la Prefettura di Lecco e con i sindaci del territorio, hanno comunicato che da lunedì 4 maggio saranno riaperti i cimiteri, i mercati alimentari e le casette dell'acqua in tutti i Comuni del territorio provinciale, con la raccomandazione di indossare le mascherine, mantenere le distanze ed evitare qualsiasi tipo di assembramento.

Coronavirus, dal 4 maggio riapertura "soft": i punti salienti del nuovo Decreto

Ulteriori misure potranno essere adottate dai singoli Comuni, sempre nell'ambito delle disposizioni nazionali e regionali, per garantire meglio il rispetto delle norme di sicurezza, con eventuali modalità di ingresso e gestione degli spazi aperti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Dai sindaci grande senso civico e intelligenza»

«Alla luce dell'ultimo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri insieme ai sindaci del territorio abbiamo voluto adottare una linea unitaria, proseguendo nello spirito di condivisione e collaborazione che ha caratterizzato questo periodo, al di là delle diversità di vedute e di appartenenza. Durante tutta la fase di emergenza i sindaci hanno dato prova di intelligenza e dimostrato grande senso civico, lavorando tutti insieme per il bene dei cittadini e senza protagonismi. Anche la nostra provincia è stata duramente colpita dal Coronavirus, ma i sindaci hanno saputo mantenere la calma e infondere sicurezza nei loro cittadini. Questa sinergia ha coinvolto anche la Prefettura di Lecco, le forze dell'ordine e gli organismi sanitari preposti, Ats e Asst, con i quali ci siamo spesso confrontati. Di fronte alle graduali aperture dei prossimi giorni, ai cittadini, che in questo periodo di grave emergenza hanno dimostrato grande senso di responsabilità, chiediamo ancora lo sforzo di adottare tutti i comportamenti necessari per contenere il contagio e mantenere alta la guardia, per non vanificare gli enormi sacrifici fatti nelle settimane precedenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni, Amministrative di Lecco: iniziato lo spoglio. Exit poll: Ciresa tra il 49 e il 53%

  • Dove gustare un buon aperitivo a Lecco

  • Omicidio di Olginate: dopo otto giorni, Stefano Valsecchi si è costituito

  • Elezioni Comunali di Lecco: spoglio in corso, oggi il nome del nuovo sindaco

  • Carabinieri in forze ed elicottero nei cieli di Calolzio, serrate ricerche per trovare il presunto omicida di Olginate

  • Domani a Olginate i funerali del 47enne ucciso a colpi di pistola

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccoToday è in caricamento