Venerdì, 24 Settembre 2021
Attualità Piazza Armando Diaz

Il pullman gratis piace ai giovani: mille richieste in pochi giorni

Partito il progetto "Ti porto io!": 750 card emesse in 3 giorni dal lancio, 1011 in una settimana

Durante la scorsa settimana è partita "Ti porto io!", l'iniziativa del Comune di Lecco che permette ai diciannovenni (e di età minore) della città di viaggiare gratis sui pullman di linea. Nella mattinata di lunedì 31 maggio è stato infatti presentato il progetto che nasce dalla collaborazione tra Palazzo Bovara e Linee Lecco, azienda pubblica che gestisce il trasporto locale. Gli under 19 avranno a disposizione un abbonamento gratuito da usufruire sulle linee gestite da Linee Lecco, una tessera esclusiva a disposizione dei giovani «per favorire spostamenti sicuri e sostenibili». Il primo riscontro è stato positivo: 1011 ragazzi alle 9:30 di lunedì 7 giugno hanno già effettuato la preregistrazione per ottenere la tessera valida dal 1 settembre 2021 per ogni anno successivo e, salvo revoca, fino al 31 dicembre del 19esimo anno d’età.

"Ti porto io!": l'abbonamento gratuito per gli under 19 di Lecco

«Primo passo importante»

«A settembre a Lecco – annuncia l’assessore alla Mobilità Renata Zuffi -  più di mille ragazze e ragazzi con meno di 19 anni potranno andare a scuola e non solo in sicurezza, utilizzando gratuitamente, se lo vorranno, gli autobus del trasporto pubblico locale grazie alla card “Ti porto io”. Un primo passo importante verso una scelta di mobilità consapevole e condivisa!».Ha dato infatti i suoi primi importanti frutti la campagna di adesioni al progetto “Ti porto io”, grazie al quale gli under 19 di Lecco hanno a disposizione un abbonamento gratuito da utilizzare sul territorio comunale: una tessera esclusiva per favorire spostamenti sicuri e sostenibili da richiedere attraverso il portale https://tiportoio.lineelecco.it/

presentazione ti porto io in montagna lecco 29 aprile 20213 Renata Zuffi-2

«Istruzione e mobilità sostenibile sono una nostra priorità - sottolinea l'assessore -, ma la risposta dei primi giorni di avvio della richiesta della card “Ti porto io” dice chiaramente che anche i giovani cittadini lecchesi, nei primi tre giorni 750 ragazzi, hanno accolto con entusiasmo la nostra sfida. In questo modo possiamo essere vicini ai giovani e alle loro famiglie, garantire un importante risparmio, sostenere il diritto allo studio e l’autonomia di movimento nel tempo libero e promuovere l’accesso al trasporto pubblico, inteso come bene comune, senza dimenticare l’ambiente in cui viviamo».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il pullman gratis piace ai giovani: mille richieste in pochi giorni

LeccoToday è in caricamento