Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità Piazza Armando Diaz

Lecco va incontro ai giovani: gli autobus per gli under 19 diventano gratuiti

Il sindaco Mauro Gattinoni: «Andiamo incontro alle famiglie e agiamo per l’ambiente»

La città di Lecco diventa un laboratorio di sostenibilità. La Giunta Gattinoni ha stabilito l'esenzione dal pagamento del biglietto sugli autobus del trasporto pubblico per tutti i residenti fino al compimento del 19esimo anno di età. «Facciamo spendere meno soldi alle famiglie e facciamo del bene all'ambiente - spiega il sindaco -, perché solo unendo la leva economica e quella culturale possiamo realizzare quel cambiamento negli stili di vita che può davvero essere decisivo per la cura e il futuro del nostro pianeta».

«Cos'abbiamo fatto e cosa faremo»: la Giunta di Lecco fa il bilancio dei primi sei mesi

linee lecco 9 aprile 20215 mauro gattinoni-2

Misura da 140mila euro

Il provvedimento è stato presentato nel corso della conferenza stampa di aggiornamento ai cittadini dopo i primi 6 mesi di mandato. La Giunta comunale, attraverso la delibera dello scorso 21 aprile 2021, ha stabilito l'attivazione del progetto "Ti porto io", nato grazie alla collaborazione con Linee Lecco, la società di trasporto pubblico locale di proprietà partecipata dal Comune. L'investimento annuale di Palazzo Bovara per iniziare questa sperimentazione e riconoscere alle famiglie questa nuova possibilità è pari a 140.000 euro di nuovi trasferimenti alla società Linee Lecco, in linea con quanto approvato nella manovra discussa in Consiglio comunale il 19 aprile.

Due gli elementi-chiave: ogni cittadino residente a Lecco con età compresa tra 0 e 19 anni può fare richiesta della tessera personalizzata che garantisce l'utilizzo gratuito dei mezzi del trasporto pubblico locale; la tessera (con un costo di attivazione di 10 euro una tantum) potrà essere richiesta a Linee Lecco a partire dal 1 giugno 2021 e avrà validità a partire dal 1 settembre 2021 in concomitanza con l’inizio del prossimo anno scolastico.

Sperimentazione di un anno

«Serve una sperimentazione di un anno per una proposta rivoluzionaria, ma la speranza è quella di poterla mantenere per sempre - ha spiegato l'assessore alla mobilità Renata Zuffi -. I giovani devono essere abituati a questo cambio. Una volta cresciuti dovranno essere consapevoli di poter scegliere un mezzo diverso all'automobile per i propri spostamenti, andrà utilizzata solo quando serve».

«Un segnale ai giovani»

«Quello di oggi - sottolinea Gattinoni - è solo l'inizio di un nuovo modo di organizzare la mobilità cittadina. Intendiamo stipulare un'alleanza educativa con le famiglie che, man mano che i figli crescono, potranno scegliere di non accompagnarli a scuola o al campo di gioco con l’auto privata ma di indirizzarli al trasporto pubblico locale. Lecco vuole proporsi come laboratorio sulla sostenibilità e lo fa dando un segnale di fiducia proprio alle giovani generazioni».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lecco va incontro ai giovani: gli autobus per gli under 19 diventano gratuiti

LeccoToday è in caricamento