menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La deposizione di una corona d'alloro in Questura a Lecco

La deposizione di una corona d'alloro in Questura a Lecco

La Questura di Lecco celebra i 25 anni dalla sua nascita

Domenica la cerimonia religiosa e la deposizione di una corona d'alloro in omaggio ai caduti, questa mattina il saluto in videoconferenza del capo della Polizia Franco Gabrielli

Domenica 15 novembre 2020, in occasione del 25° anniversario della costituzione della Questura di Lecco, il questore della provincia di Lecco Alfredo D'Agostino ha reso omaggio, nel piazzale della Questura, ai Caduti della Polizia di Stato con la deposizione di una corona d'alloro, alla presenza del prefetto di Lecco Castrese De Rosa, del cappellano della Polizia di Stato e del presidente provinciale Anps.

Nella mattinata di oggi, lunedì 16 novembre, il capo della Polizia - direttore generale della pubblica sicurezza prefetto Franco Gabrielli ha onorato con la sua presenza l'importante traguardo, con un saluto, in videoconferenza, al personale in servizio presso la Questura di Lecco, la sezione Polizia stradale e la sottosezione Polizia ferroviaria di Lecco, ricordando a tutti i partecipanti il ruolo fondamentale delle donne e degli uomini della Polizia di Stato nella società, soprattutto in questo difficile momento storico legato all'emergenza epidemiologica da Covid-19, connesso all'importante funzione di garantire la "pubblica sicurezza" dei cittadini.

Il prefetto Gabrielli ha poi voluto caldamente ringraziare tutti per il quotidiano impegno profuso in servizio, sempre svolto con dedizione, professionalità e senso del dovere, con l'invito a «non abbassare la guardia» in questo particolare momento storico, chiudendo il suo intervento con la promessa, una volta passata l'emergenza, di venire presto a Lecco di persona per festeggiare la citata ricorrenza.  

Le operazioni salienti

La Questura di Lecco, in questi 25 anni di attività, ha portato a termine moltissime operazioni anticrimine di grande rilevanza. Esemplari sono state le indagini della Squadra mobile concluse per contrastare il fenomeno della criminalità organizzata, in particolare nella lotta alla 'ndrangheta, partecipando all'indagine "Wall Street" e proseguendo con la storica indagine "Oversize" del 2006. Con l'operazione "Sciacallo" del 2002 venne smantellata un'organizzazione criminale dedita all'usura e alle estorsioni grazie alla quale furono condannati 16 imputati.

Nel 2007, con l'operazione "Cappio" si concludeva una complessa indagine che portava alla custodia cautelare in carcere di un gruppo di imprenditori dediti all'usura, all'estorsione, alla corruzione e alla turbata libertà degli incanti i quali, con la complicità di un cancelliere del Tribunale di Lecco, avevano costituito un "cartello" finalizzato all'illecita aggiudicazione di aste giudiziarie, conseguendo un volume di affari di svariati milioni di euro.

Sul fronte dell'antiterrorismo, da segnalare nel 2016 l'arresto del pugile di Valmadrera Abderrahim Moutaharrik, condannato successivamente a sei anni per terrorismo (cinque alla moglie Salma Bencharki) e attualmente in carcere. 

Notevoli anche i risultati raggiunti dall'ufficio Prevenzione generale e soccorso pubblico, basti ricordare il salvataggio di un uomo 56enne di origine rumene gettatosi nelle acque gelide del lago il 7 aprile 2015 dal ponte Kennedy, grazie all'intervento dell'allora assistente capo Michele Vasta. Altro episodio da sottolineare, l'apporto fornito dai membri dell'ufficio a Casargo durante gli eventi alluvionali dell'estate 2019.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Cosa si può fare in zona arancione: le nuove regole spiegate

Attualità

Al via in Lombardia treni solo per passeggeri "Covid tested"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Salute

    Che cos’è il burnout da smart working?

  • social

    Personaggi illustri lecchesi: Giuseppe Bovara

Torna su

Canali

LeccoToday è in caricamento