rotate-mobile
Attualità Mandello del Lario

In campo per raccogliere aiuti a sostegno dell'Ucraina

In tanti al torneo solidale disputato a Mandello. A Monte Marenzo bandiere della pace e musica con offerte per i rifugiati. A Valmadrera summit con parrocchie e associazioni

"Non possiamo sempre fare grandi cose nella vita, ma possiamo fare piccole cose con grande amore". Le parole di Madre Teresa di Calcutta sono state rilanciate dagli oratori di Mandello del Lario in apertura dell’evento “Un calcio alla Guerra” andato in scena nella serata di ieri, sabato 5 marzo nei campi di calcio e pallavolo della parrocchia Sacro Cuore. Protagonisti i nati negli anni 2007/8/9/10, suddivisi in otto squadre, una novantina circa di ragazze e ragazzi a contendersi le vittorie nelle due discipline sportive.

Ma qui il risultato contava poco, e i giovani partecipanti lo hanno capito e dimostrato donando un contributo minimo fissato in 3 euro, da devolvere alla Caritas diocesana in favore delle popolazioni ucraine colpite dalla guerra. Una raccolta fondi sostenuta anche dai genitori e dagli animatori degli oratori. Con il diacono don Davide Corti, tra il nugolo dei calciatori e pallavolisti a termine delle gare per il momento di preghiera conclusivo per chiedere la fine dei conflitti. 

A Monte Marenzo musica solidale e bandiere per la pace

Pace-2

Bandiere della pace affise alle finestre e una tripla iniziativa per invocare lo stop alle armi e raccogliere fondi da destinare ai rifugiati. Queste le iniziative che si terranno nei prossimi giorni a Monte Marenzo a favore della popolazione dell'Ucraina. "Sappiamo tutti cosa sta succedendo in quel Paese - commenta Angelo Fontana, Area sociale della Polisportiva di Monte Marenzo - Quanto dolore su quella popolazione martoriata, quanto pungente il freddo e quanta sofferenza per la mancanza di cibo e medicine. Anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo deciso con la parrocchia, la cittadinanza e le associazioni di dare il nostro contributo per aiutare le vittime di questa guerra". La comunità parrocchiale e l’Area sociale della Polisportiva invitano a partecipare a tre appuntamenti.

  • Mercoledì 9 marzo alle ore 20, presso l’anfiteatro vicino alla Cooperativa si terrà un'Invocazione per la pace.
  • Sabato 12 marzo alle ore 18, don Angelo celebrerà la Santa Messa presso la chiesa parrocchiale in suffragio delle vittime del conflitto. Nel corso della liturgia si terrà un'elevazione musicale del gruppo diretto dal maestro Gabriele Bolis e le offerte raccolte saranno devolute alla Caritas impegnata in progetti di sostegno alla popolazione e ai rifugiati ucraini.
  • La raccolta delle offerte per l’Ucraina proseguirà anche nelle Sante Messe delle ore 10:30 e delle 18:00 di domenica 13 marzo.

"Si tratta di un piccolo, ma utile, aiuto che si chiede per una grande azione di pace e di umana pietà" - ha aggiunto Fontana.

Il sindaco Antonio Rusconi: "Troviamoci per coordinare al meglio gli interventi a favore dei profughi"

A Valmadrera il sindaco chiama a raccolta in un incontro pubblico dedicata all'emergenza Ucraina, per organizzare al meglio gli aiuti, l'accoglienza dei rifugiati in città e le iniziative di solidarietà collegate.

"La drammatica situazione di emergenza con l’arrivo di profughi dall'Ucraina sta coinvolgendo direttamente anche la Comunità di Valmadrera - spiega in una nota Antonio Rusconi -  Il Comune e la Parrocchia si sentono direttamente chiamati in causa: con il parroco chiediamo la collaborazione di tutti per meglio coordinare gli interventi che ci verranno chiesti. Per questo riteniamo opportuno trovarsi tutti insieme, lunedì sera, 7 marzo alle ore 21.00 al Centro Fatebenefratelli".

All’incontro sarà presente anche il Direttore diocesano della Caritas, Luciano Gualzetti, che illustrerà ai presenti la situazione con l'ottica della Caritas internazionale. "Gualzetti - cocnlude il sindaco di Valmadrera - potrà suggerirci come muoverci con criterio, pur con la collaborazione di tutti quelli che vorranno arricchire la generosità della comunità. All'incontro sono invitati in particolare tutti i responsabili delle Associazioni e i coordinatori dei Gruppi parrocchiali".

Anche in Valsassina una raccolta di aiuti per l'Ucraina

Gallery

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In campo per raccogliere aiuti a sostegno dell'Ucraina

LeccoToday è in caricamento