Attualità

Già raccolte oltre 1.000 firme contro la chiusura del centro vaccinale a Mandello

Marcelli (Vivere Lierna): «Appoggiamo la protesta dei sindaci e delle istituzioni locali. Invieremo la petizione ai vertici di Regione Lombardia affinché rivedano la decisione»

La chiusura del centro vaccinale a Mandello, con le ultime somministrazioni agli Over 80 effettuate nella giornata di venerdì scorso, ha suscitato le vibranti proteste di gran parte della cittadinanza non solo del comune mandellese, ma anche di quelli limitrofi, Abbadia Lariana e Lierna, ai quali il servizio si rivolgeva.

Per firmare la petizione

In queste ore è stata lanciata sul popolare portale Change.org una petizione online, "No alla chiusura del centro di vaccinazion di Pra' Magno senza se e senza ma", che in poco tempo ha già raccolto oltre mille firme. L'iniziativa popolare andrà ad appoggiare le proteste dei sindaci, i quali nelle prossime ore incontreranno i vertici di Regione Lombardia nel tentativo di far cambiare indirizzo all'ente.

«L'hub costa poco ed è efficiente»

«Il primo obiettivo è raccogliere 1.500 firme, poi vedremo - spiega Nunzio Marcelli, capogruppo di "Vivere Lierna", gruppo civico liernese - Superare quota mille è un risultato già molto interessante per i tre comuni, poi voglio capire se con le tre Amministrazioni comunali riusciremo a fare qualcosa di più incisivo a livello istituzionale. Al termine, manderemo la petizione ai consiglieri provinciali, al presidente dell'assemblea dei sindaci del lago Guido Agostoni e al Consiglio regionale, affinché possano tornare indietro sulla decisione e riallestire il centro. Siamo molto arrabbiati: perché mandare un mandellese, abbadiense o liernese a vaccinarsi a distanza di chilometri, se l'obiettivo è vaccinare più persone possibile? siamo nel bel mezzo di una pandemia e l'obiettivo dovrebbe essere uscirne al più presto. L'efficienza del centro mandellese, che non è costato praticamente nulla, è stata dimostrata con i fatti».

Il testo della petizione

I Cittadini residenti nei comuni di Abbadia Lariana- Mandello del Lario e Lierna devono fare sentire la loro voce protestando contro la decisione di Regione Lombardia che ha deciso di chiudere il centro di vaccinazione allestito a Pra' Magno in Mandello del Lario.

Il Sindaco di Mandello del Lario, Ats, i Medici e il Personale sanitario volontario, gli Alpini e altri volontari, hanno reso operativo un importante e funzionale centro di vaccinazione dimostrando di sapere andare incontro ai bisogni della nostra gente perseguendo l'obiettivo di favorire la vaccinazione.

È grazie a loro se le nostre comunità hanno potuto usufruire di questo concreto e importante servizio sanitario locale. Non è pensabile costringere le Persone a dovere affrontare disagi andando qua e là in Provincia (o da altre parti) per potersi vaccinare perchè così facendo l'obbiettivo non si raggiunge.

Purtroppo quando le cose "fatte in casa" vanno bene, funzionano e risolvono i problemi, c'è qualcuno in alto o da altre parti che decide per soluzioni che però non considerano i bisogni dei Cittadini locali.

Non condividendo una decisione sbagliata, dobbiamo evidenziare il nostro dissenso. Non chiediamo l'impossibile, chiediamo che la decisione venga revocata e che l'Hub di Pra' Magno rimanga operativo e gestito da coloro che hanno dimostrato con i fatti di sapere fare, grazie al contributo che hanno dato e che possono continuare a dare per aiutare chi ancora oggi (e più avanti) aspetta di vaccinarsi!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Già raccolte oltre 1.000 firme contro la chiusura del centro vaccinale a Mandello

LeccoToday è in caricamento